Leggere ebook su Linux: how to

di Valentina Cervelli Commenta

Se ne parla davvero troppo poco perché spesso si dà per scontato che qualsiasi persona, a prescindere dal sistema operativo, possa essere in grado di leggere un file digitale così importante come quello degli ebook.

Non è sempre così: per gli utenti Linux poter leggere un libro elettronico è un atto che deve sottostare, per forza di cose, ad una determinata tipologia di installazione sul proprio supporto.

Il primo passo è ovviamente quello di dotare il proprio computer di un lettore adatto. Per ciò che concerne Linux quello più diffuso e pensato specificatamente per i formati di ebook più comuni è FBReader. Si tratta di un programma che è in grado di leggere sia il classico formato EPUB, sia il formato Mobipocket.

È ovvio che se il libro che si scarica è disponibile gratuitamente e in formato PDF, non esistono problemi di sorta: un qualsiasi programma in grado di leggere quel tipo di file basterà all’incombenza.

Se al contrario i files da voi  acquistati fanno parte dei formati sopradescritti è necessario armarsi di pazienza, e se anche non preparati, iniziare ad installare il programma che vi abbiamo suggerito sul terminale.

Calcolando che FBReader è in grado di leggere diversi tipi di formati tra quali figurano anche quelli sprovvisti di protezione, gli HTML, quelli di testo, di RTF e diversi altri, vale la pena impiegare cinque minuti e provare a destreggiarsi nel terminale del sistema operativo.

Cerchiamo di conoscere meglio questo programma. Esso, fortunatamente, supporta fin dalla versione 0.10 l’integrazione con le maggiori librerie disponibili in rete dando modo, ad esempio, di cercare e scaricare gli ebook anche tramite le librerie presenti gratuitamente sul web.

Basterà cliccare sul pulsante “cerca in biblioteche in rete”e come per magia si attiverà immediatamente la funzione di “ricerca rapida” rendendo velocemente disponibile sulla barra degli strumenti la casella di testo nella quale l’utente potrà scrivere il titolo del libro da cercare. O ancora, tramite il pulsante “ricerca rete avanzata” posto vicino alla casella di testo sarà possibile, analogamente a ciò che succede in un qualsiasi motore di ricerca, specificare dei campi ben distinti relativi alle caratteristiche del libro ricercato come il titolo e l’autore.

La maggior parte dei titoli  disponibili gratuitamente saranno ovviamente in lingua inglese: difficilmente nei siti è possibile risalire a dei testi in italiano. A questo si può ovviare però buttando uno sguardo al sito ufficiale del programma: al suo interno sono infatti elencate alcune biblioteche presenti in rete relative a lingue differenti. Tra di esse vi è anche quella in italiano del progetto Maurizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>