Il treno del sole, di Renee Reggiani

di Valentina Cervelli Commenta

 Il treno del sole di Renee Reggiani: ecco un libro che nonostante una trama abbastanza travagliata, è adatto ad essere letto praticamente da persone di ogni età. La cosa che mi ha sempre attirato di questo libro è la capacità di incollarti alle pagine e portare a pensare alla fortuna che molte persone hanno di vivere in realtà solide e caratterizzate da libertà di azione e pensiero.

Il Treno del sole segue la storia di Agata, una ragazzina figlia della Sicilia di qualche decennio fa, dove le bambine non andavano a scuola per accudire i fratelli più piccoli ed aiutare la madre in casa, e le ragazze erano costrette a fare dei lavori di fortuna per arrotondare le misere finanze di famiglia. La nostra protagonista è bella, semplice, innocente nella sua ignoranza.

Ed in qualche modo prigioniera di una tradizione ingiusta, che lega la sua mente e la sua libertà. Una piccola speranza arriva con il trasferimento della famiglia nel “continente”, a Torino. Le cose man mano cambiano anche per Agata, in buona parte perché coinvolta suo malgrado in un giro losco di affari, ed in parte grazie ad un ragazzo, che rappresenta tutto quello che lei potrebbe avere se solo ne avesse la possibilità.

Una storia d’amore pura e semplice tra due ragazzi vissuta in un ambiente particolare, che contrappone gelosie e sentimenti, paure e coraggio. Una storia della quale non voglio anticiparvi più di tanto, perché è essenzialmente paragonabile ad un frutto maturo: deve essere sbucciato e consumato piano piano, al fine di assaporarne il gusto pienamente. La scrittrice riassume fantasticamente un mondo ormai appartenente al passato, con una vividezza di colori e sapori impressionante.

Il libro viene etichettato come concepito per ragazzi. In realtà è adatto ad ogni età e senza dubbio rientra nella schiera dei migliori da me letti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>