Giorgio Faletti autobiogafico in “Da quando ad ora”

di Valentina Cervelli Commenta

Vi avevamo già anticipato la sua pubblicazione tra le uscite del mese di novembre:  “Da quando ad ora” di Giorgio Faletti non è solo un libro autobiografico ed un cd da ascoltare, ma un vero e proprio viaggio nell’eclettica carriera di un artista forse snobbato per troppi anni e che attraverso la scrittura e la musica ha trovato la sua strada interpretativa migliore.

Negli anni ’80, il laureato in giurisprudenza Giorgio Faletti è un comico apprezzato e sceneggiatore. E’ indimenticabile la sua verve negli sketch della trasmissione “Drive In” ed ancor più significativa, sebbene non pienamente compresa, la sua avventura diretta nella musica con “Minchia Signor Tenente”, una canzone stupenda presentata nel 1994 e ispirata alle morti dei giudici siciliani Falcone e Borsellino.  Ma la sua vera fama, inutile dirlo, quella che lo ha consacrato anche al di fuori dei confini nazionali è arrivata contestualmente al suo esordio di scrittore. Il primo libro, “Appunti di un Venditore” ha scalato le classifiche. E che dire di “Io uccido”? Potremmo parlare per ore del suo percorso. Parliamo invece di “Da quanto ad ora” che questo percorso lo “percorre”. Un’autobiografia, sebbene rappresenti la data in pasto della vita ai propri lettori, è un processo intimo ed intimistico.

Giorgio Faletti lo affronta mettendosi a nudo attraverso uno dei suoi talenti. Affronta la sua vita attraverso la musica e con la stessa si mette a raccontare la sua vita e quella dell’Italia a partire dagli anni 50, quelli che lo hanno visto nascere, fino a giungere ai nostri tempi.  Un viaggio affrontato con dolcezza e con l’umorismo che caratterizza la sua persona.  I due cd che ha inciso completano in qualche modo l’intero progetto autobiografico. In uno ha inciso le canzoni scritte da lui che altri hanno portato al successo (l’album “Quando”, N.d.R.) mentre nell’altro (“Ora”, N.d.R.) propone inediti. Una biografia tra le più interessanti degli ultimi mesi, in contenuti e forma.

Photo Credit ! Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>