L’amore è imperfetto, recensione

di isayblog4 Commenta

San Valentino si avvicina e dunque continuiamo a parlare di amore e di Eros. In questo caso anche di forti emozioni, vista la storia che sto per raccontarvi. La protagonista di L’amore è imperfetto, si chiama Elena, ha una vita apparentemente tranquilla, ma il suo passato torna periodicamente a tormentarla.

Sta per affrontare una giornata che promette solo routine, quando decide di fare una deviazione e di recarsi da un’analista per conto di una sua amica, che vorrebbe prendere un appuntamento.

Nel giro di pochi minuti incontra casualmente una giovane diciottenne, Adriana, ed Ettore, un uomo molto più maturo, che non dimostra affatto la sua età. I tre si ritrovano nella stessa auto diretti all’ospedale e in pochi attimi concitati, Elena si ritrova coinvolta da entrambi.

Sorpresa dall’attrazione che prova per una donna giovanissima, dalle idee e desideri peraltro molto chiari, Elena è altresì affascinata da Ettore, che non solo non risente affatto della sua età, ma la trascina in esperienze sensuali ed emotive molto forti.

Nel pensare ai suoi nuovi desideri e alla ritrovata voglia di amare e di farlo senza limiti, Elena comincia finalmente a rileggere anche il proprio passato, che aveva messo da parte in modo doloroso. Man mano che la storia si evolve, e che le sue precedenti decisioni acquistano un senso, decide dunque di abbandonare i pregiudizi e lanciarsi in un’avventura che le consentirà di diventare donna e madre, una seconda volta.

In questo romanzo, la protagonista ritrova un modo nuovo di pensare a se stessa attraverso esperienze sessuali lontani dalle sue precedenti preferenze. In realtà la relazione fisicamente intensa, e raccontata con diversi espliciti dettagli, che intesse con la diciottenne Adriana e con il sessantenne Ettore sono forse meno impressionanti del segreto che Elena porta con sé (e che naturalmente qui non vi svelerò).

L’amore imperfetto piacerà sicuramente ai lettori che vogliono “vedere” l’eros: le scene degli incontri sessuali di Elena non lasciano spazio all’immaginazione pur non essendo tratteggiate in modo volgare. Io sono una che ama immaginare più che vedere, tanto da trovare molto più coinvolgente Uno splendido novembre, romanzo molto datato, e praticamente privo di descrizioni.

In amore, però, come in cucina, i gusti sono gusti. Se state pensando ad un regalo di San Valentino per appassionati di romanzi con inclinazioni erotiche, allora questo potrebbe fare al caso vostro. Sul sito Piemme potete leggere gratis il primo capitolo del romanzo e leggere del primo incontro con Adriana. Subito alla fine di queste righe, invece, un brano in cui Elena parla di Adriana.

Chiusa la telefonata e soprattutto la possibilità che un’amica mi aveva offerto di parlare apertamente, senza paure o censure. E magari mi avrebbe ascoltato con curiosità. Le avrei detto dell’incontro magico con due persone molto interessanti. Di una giovane ragazza che scombussola le idee da paraocchi che avevo sui grandi adolescenti, e della stesa giovane che mi porta ad annusare un mondo che vedevo assolutamente lontano dal mio.
Mai avvertita prima d’ora la minima attrazione per un’altra donna. Con Adriana non solo è successo, ma continua a succedere. Mi basta solo pensarla. E lo faccio sempre più intensamente. Mi facevo l’idea, tra l’altro, che un’esperienza di questo tipo potesse in qualche modo spiazzarmi o togliermi il fiato.

Autore: Francesca Muci
Titolo: L’amore è imperfetto
Editore: Piemme
Anno: 2012
Pagine: 182
Prezzo: € 12,50
ISBN 978-88-566-1417-6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>