L’Aie lancia concorso “E’book” per giovani universitari

di Valentina Cervelli Commenta

Avvicinare i giovani universitari al mondo degli ebook e contemporaneamente trovare a costo zero uno slogan adatto a lanciare il libro elettronico nel mercato della letteratura: il concorso dell’Aie, Associazione Italiana Editori  “E’ book” è tutto questo. Ed anche qualcosina di più grazie al premio per il vincitore di ben 100 euro da spendere in libri.

E di questi tempi, con la crisi e gli editori in subbuglio si tratta di un premio davvero originale e dettato dal buon senso.  Basta pensare alle potenzialità di una tale cifra in un ebookstore. I buoni mesi in palio, tutti da mille euro ciascuno, sono dieci ed utilizzabili sia per esemplari cartacei che elettronici. Il concorso, come già sottolineato, è riservato agli studenti universitari ed inizierà il 15 marzo per poi concludersi il 23 aprile, in concomitanza con la Giornata mondiale del libro.

I ragazzi che vorranno partecipare saranno chiamati a creare uno slogan di massimo  50 caratteri per una collana di ebook didattici. La premiazione avverrà pubblicamente il prossimo 23 maggio a Villa Giulia, a Roma.

Spiega Mirka Giacoletto Papas, presidente del Gruppo Accademico Professionale Aie:

È-book è un gioco ma con una premessa molto seria: vuole costituire un richiamo al peso e al ruolo del libro digitale nei nuovi processi di apprendimento. Agli editori universitari, inoltre, serve capire se i ragazzi sono davvero pronti a studiare in digitale e fino a che punto. Ci interessa condividere questo processo con loro, per scoprire come studiano, con quali modalità e con quali tempi.

L’iniziativa, tra l’altro, si inserisce in un contesto di risposta alle ultime statistiche relative alla vendita ed alla lettura di libri tra i giovani.  Secondo l’Istat il 48,6% dei 20-24enni (nello specifico il 59,9% maschi ed il 37,5% femmine, N.d.R. ) non legge libri.

Il concorso è stato lanciato con il patrocinio della Conferenza dei rettori, del Consiglio universitario nazionale, dell’agenzia di valutazione del sistema universitario e della ricerca e con il supporto dell’Associazione italiana dei comunicatori d’Università. Il regolamento sarà on line sul sito dell’Aie dal prossimo 15 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>