Un uso qualunque di te di Sara Rattaro

Spread the love

Sara Rattaro - Un uso qualunque di teCome scegliete i libri? Dalla copertina? Dal titolo? Dall’argomento? Io vado ad istinto, ma questa volta sono rimasta colpita principalmente dal titolo, decisamente originale: Un uso qualunque di te. Vi dico subito che anche il libro risponde pienamente alle aspettative.

Si tratta di un romanzo dall’argomento decisamente “duro”: Viola riceve una chiamata, di notte, da suo marito. Viola però non è nel proprio letto. Deve correre, precipitarsi in ospedale: è successo qualcosa a sua figlia.

In questa corsa affannosa contro il tempo, si rincorrono nella sua mente pensieri, emozioni, ricordi e il lettore ne viene travolto. Trascinato dentro il mondo interiore di Viola, ne scopre e ne ricompone la storia un frammento dopo l’altro, man mano che altre voci e altri pensieri si aggiungono e sovrappongono a quelli di Viola.

La scrittura di Sara Rattaro è tesa, come in un film d’azione. Non ha mai un cedimento, né nella cura con cui sono scelte le parole e la struttura delle frasi e dei paragrafi né sul piano emotivo. Il lettore viene tenuto, come si suol dire, sulla corda: costretto a muoversi all’interno di una storia che sembra familiare (un copione conosciuto, insomma), ma si rivela unica in quanto uniche sono ogni volta le persone coinvolte in storie simili.

Un romanzo da leggere con testa, cuore e anche un gran carattere, perché io, alla fine, mi sono ritrovata talmente coinvolta nella storia da sentirmi un po’ male. Ovviamente, proprio per questo, ve lo consiglio: non è facile trovare oggi una scrittura originale, coinvolgente e tanto curata.

Ho attraversato il corridoio e sono entrata nella tua stanza. Ho visto i libri della biblioteca che avevate lasciato aperti sulla scrivania e ho sorriso. Ho acceso il tuo computer. Ho preso un foglio bianco dal porta carta della stampante e una penna. Ho digitato la password e mentre lo schermo si riempiva delle sue piccole icone, mi sono messa a scrivere. Ho scritto a lungo senza correggermi mai. Ho pianto e ripreso a scrivere per tre volte. Ho provato a rileggere ma non riuscivo ad arrivare fino in fondo. Ho pensato che se non avessi letto fino all’ultima riga qualcosa per una volta non sarebbe finito.

Autore: Sara Rattaro
Titolo: Un uso qualunque di te
Editore: Giunti
Anno: 2012
Pagine: 208
Prezzo: € 12,00
ISBN: 9788809771338

Lascia un commento