Cinquanta sfumature di grigio: al rogo per protesta

Nonostante sia il bestseller più noto e quello più commentato, Cinquanta sfumature di grigio non smette di contare nemici e detrattori, soprattutto in campo religioso dove numerosi gruppi di preghiera hanno iniziato a raccogliere adepti che accettino di acquistare e bruciare il libro durante le riunioni ufficiali; una censura che, un tempo, vide tra i protagonisti romanzi come L’amante di Lady Chatterley e Il giovane Holden, considerati oggi grandi classici della letteratura.

Libri censurati: parla Cecilia Galante

La settimana anti-censura non è ancora finita e, prima che la rassegna chiuda i battenti dando a tutti l’appuntamento per il prossimo anno, vorremmo condividere con voi un’opinione molto interessante letta su HuffingtonPost qualche giorno fa, l’esperienza di una scrittrice che si è vista censurare, qualche anno fa, un libro scritto, pubblicato e censurato: il tutto negli negli Stati Uniti.

Inizia oggi la Banned Books Week, la settimana anti-censura

Inizierà proprio oggi la settimana dedicata ai libri censurati in tutto il mondo, una celebrazione che trova la sua origine negli Stati Uniti e che, con il tempo, ha abbracciato anche altri paesi del mondo. La Banned Books Week inizia oggi per concludersi il 1 ottobre e sono molti gli appuntamenti dedicati a questo evento che dura da ben 29 anni e che, grazie alla nuove tecnologie, includerà nelle iniziative il popolo del web di tutto il mondo.

Falce e carrello: il libro di Esselunga minacciato di rogo

“Nella sua particolareggiata denuncia di come la politica, attraverso il “braccio armato” delle cooperative della Lega, è riuscita a mettere le mani anche sulla spesa degli italiani, il Dott. Bernardo Caprotti, Presidente e socio fondatore della prima catena di supermercati del Paese, dimostra – prove alla mano – quanto quest’insana alleanza, fatta di accordi sottobanco e monopoli nascosti, pesa sul costo degli acquisti alimentari. Nell’interesse della maggiore trasparenza possibile – e anche per evitare che ancora una volta una scomoda verità venga fatta scomparire – si è deciso di mettere in linea, a disposizione di chiunque, la parte della documentazione a sostegno delle dichiarazioni contenute nel libro nella sezione “Il mio atto d’accusa” che non potesse essere accolta tra gli allegati al testo. Pertanto, la migliore guida ai contenuti del sito è lo stesso testo di “Falce e carrello“, edito dalla Marsilio Editori e disponibile in tutte le librerie, nei punti di vendita Esselunga – e perfino nei reparti libri di alcuni negozi Coop… Grazie dell’attenzione”. Aprendo il sito internet dedicato al libro è questo il messaggio ufficiale che si legge in commento allo strumento dello scandalo, un volume di carta e inchiostro che ha scosso l’opinione pubblica, una fazione politica e qualche tribunale.

Usa: libro per bambini sull’evoluzione rifiutato da tutti gli editori

Può un libro per bambini che racconta l’evoluzione vincitore di un premio letterario essere rifiutato da tutti gli editori d’America? A quanto pare sì. Il libro in questione si chiama “Evolution: How We and All Living Things Came to Be” ed è stato scritto dall’autore americano Daniel Loxton che, per questo insegnoso volume, si era guadagnato il podio nel premio letterario Lane Anderson vincendo sugli altri concorrenti della categoria dedicata ai libri di scienze.

Banned Books Week: si celebra la libertà di lettura

Si celebrerà il prossimo 1 ottobre la settimana dedicata alla libertà di lettura, una rassegna annuale che, di anno in anno, si propone di proteggere il lavoro degli scrittori che spesso, per motivi culturali o politici, si vedono privati di interi paragrafi o, ancora peggio, di intere pubblicazioni.

Ali Khamenei: “Fermiamo i libri pericolosi”

Durante un incontro con gli editori tenuto in questi giorni in Iran, il valore del libro è stata duramente messo in discussione. L’incontro era presieduto da Ali Khamenei, guida dell’Iran e grande studioso, che durante l’evento che dichiarato davanti ai responsabili dell’editoria iraniana, la presenza di libri pericolosi sul mercato iraniano confermando che, mentre la lettura di alcuni libri dovrebbe essere difesa e promossa, la consultazione dei testi politici dovrebbe invece essere fermata.   

Sarah Ferguson: rifiutato il suo libro per bambini perché offensivo

Può una favola per bambini che ha come protagonista un albero essere offensiva? Sì, se il libro in questione è stato scritto da Sarah Ferguson, grande nemica della Royal Family inglese. La Duchessa di York ha ricevuto una lettera di rifiuto per la pubblicazione del suo libro, un piccolo volumetto di 32 pagine dedicato ai bambini e il cui protagonista è un albero che sopravvive alla strage dell’11 settembre, una questione delicata, così delicata che per evitare eventuali discussioni e polemiche con gli Stati Uniti, è stato subito rifiutato.

Da qui all’eternità: arriva l’eBook con le scene gay

da qui all'eternitàBurt Lancaster e Debora Kerr che si baciano sulla spiaggia, travolti dalle onde, vi dice qualcosa? E’ la scena del famosissimo film Da qui all’eternità (del 1953), tratto dall’omonimo libro di James Jones, uscito nel 1952 e tutt’ora considerato uno dei capolavori della narrativa americana.

Ebbene pare che gli eredi di Jones ripubblicheranno From here to eternity, che valse all’autore il National Book Award, in versione digitale integrale ovvero con una serie di scene di sesso omosessuale all’epoca rimosse d’ufficio.

La rivelazione che il manoscritto fosse pieno di scene inedite è del 2009, ma sembra che la pubblicazione del testo integrale sia ora un progetto ben definito.

Certo che, leggendo la storia di Jones, ma anche del più recente Carver, trovo incredibile quanto potere abbia un editor americano. Salvo poi non applicarlo nei verbosissimi best sellers che dominano le classifiche.

[Photo Credits | Wikipedia]

Great Soul: biografia di Gandhi proibita in India

Proprio qualche giorno fa vi avevamo parlato di una biografia molto contestata che svelava i segreti più scandalosi di una delle immagini simbolo del panorama civile e religioso dell’India, Mahatma Gandhi. La biografia, scritta dal Premio Pulitzer Joseph Lelyveld, giunta alle orecchie dello stato indiano non poteva certo passare inosservata anzi, il libro è stato bloccata dal Paese dove l’omosessualità è stata considerata pratica illegale e contro ogni legge fino al 2009 e dove, ancora oggi, viene vissuta in segreto e vergogna.