Harry Potter, I love shopping e i libri più contestati del nuovo millennio

Secondo quanto riportato dall’Ala, American Library Association, l’intera saga di Harry Potter è al primo posto tra i libri più contestati del ventunesimo secolo. I motivi credono siano noti più o meno a tutti.

In sintesi, sembra che la lettura delle imprese del maghetto e dei suoi soci possa spingere bambini e ragazzi verso le arti della stregoneria e dare loro una visione irreale della vita, predisponendoli così ad incontri ed esperienze decisamente pericolosi.

Se pensate che simili contestazioni siano tipiche solo di alcune comunità protestanti d’oltreoceano, sappiate che anche molti esponenti del mondo cristiano, a volte anche cattolico, si sono lasciati andare a simili dichiarazioni. In rete, naturalmente, non è troppo difficile trovare argomentazioni contro la saga, anche in lingua italiana, se proprio volete curiosare. Io però mi chiedo: e della pericolosissima chick lit non parla nessuno?