Spegnila!, il libro che lotta contro il fumo

di Giada Aramu Commenta

 Per chi non lo sapesse, o anche per chi facesse finta di non saperlo, si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata Mondiale Senza Tabacco, un’occasione per riflettere sui rischi e sulle conseguenze che il fumo apporta al nostro organismo sul breve, medio e lungo tempo. In occasione di questa giornata, la casa editrice Rizzoli lancia l’edizione aggiornata di Spegnila!, un volume-amanuale scritto da Roberto Boffi, medico pneumologo, e Donatella Barus, giornalista.

Il volume presentato quest’anno offre contenuti nuovi a tutti i lettori che potranno trovare nuovi risultati scientifici e medici redatti dagli organi di competenza, le tabelle riassuntive ed esplicative offriranno un contributo di impatto al lettore che sperano di poter convincere il lettore all’abbandono delle pessime abitudini.

Il Dott. Gerolamo Corno, Direttore generale Fondazione Irccs Istituto nazionale dei tumori, ha provveduto alla prefazione del volume, un breve trattato dedicato all’impegno che i medici oggi dedicano alla ricerca e alla cura del cancro, grande male che ogni anno toglie la vita a uomini e donne di ogni età. Ecco la prefazione ufficiale del volume Spegnila! nell’edizione del 2012:

L’Istituto nazionale dei tumori, da sempre in prima linea nella ricerca scientifica e nella cura della malattie oncologiche, con altrettanto impegno si sta prodigando sul fronte dei corretti stili di vita, grazie alla competenza e alla dedizione di medici, infermieri e psicologi che operano nel nostro ambulatorio per la prevenzione e la diagnosi dei danni da fumo. Questo libro promuove la cultura del “conoscere per evitare” e stimola la coscienza dei gravi rischi connessi al tabagismo, per giovani e adulti. Le esperienze vissute dagli ex fumatori (e dalle persone a loro vicine), la scoperta dei gradi di motivazione, i suggerimenti concreti e i test che coinvolgono il lettore sono tappe fondamenlali verso la consapevolezza che vincere la dipendenza da nicotina è necessario per vivere meglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>