Sex and the Book di Silvia Granchi esce in libreria

di Valentina Cervelli 5

Telefilm come Sex and the City sono stati in grado di cambiare in maniera sostanziale anche la nostra letteratura. E non perché, anche se dispiace dirlo, i romanzi dai quali sono stati tratti hanno cambiato il mondo: anzi, tutt’altro. La loro grande forza è stata quella di sdoganare il sesso anche al di fuori della letteratura erotica. E “Sex and the book” di Silvia Granchi ne è la diretta conseguenza.

Niente di denigratorio nei confronti del libro della scrittrice italiana, che al contrario dalle anticipazioni, sebbene sfrutti pienamente qualche particolare clichè del genere, appare abbastanza fresco e differente dalla classica letteratura per donne. Insomma, come fanno notare molti estimatori, ha il pregio di “iniziare e finire da una vagina”. E questo non riscontrabile con facilità fuori da un libro erotico. Quel che è certo è che l’aver scelto come location una libreria, ha reso e contestualizzato il tutto decisamente meglio di come lo avrebbe fatto un ufficio o una qualsiasi altra attività.

La libreria, con la sua atmosfera possiede già in sé un qualcosa di magico ed evocativo ed è in grado di riunire bene le diverse anime di una storia che vira insieme ai suoi personaggi. La storia personale della scrittrice, libraia per dieci anni in passato al pari della sua protagonista, sebbene possa aver dato qualche spunto, è la stessa autrice a sostenerlo, non è stata trasposta nel libro. Il romanzo è una opera di fantasia, nella quale ovviamente l’esperienza della Granchi ha avuto il suo peso.

In fin dei conti si tratta sempre di un luogo ad essa ben conosciuto. Ed insieme all’ironia, basandoci sugli estratti, possiamo dire che rappresenta la vera forza. Per darvi un idea godetevi questo pezzettino di prosa:

Quando fai l’amore per la prima volta con un uomo non sai mai cosa aspettarti . […]in un attimo ti faceva ritrovare spogliata, senza darti il tempo di accorgertene. Le sue mani sganciavano bottoni, sfilavano jeans, smaterializzavano lingerie con l’abilità di un prestigiatore. Poi, nuda, col sorriso Denzel Washington ad abbagliarmi, le sue dita rapide infilate in tutte le aperture, mi chiedevo, un po’ frastornata, come avesse fatto, così velocemente, a ridurmi in quello stato di inequivocabile disponibilità. Forse per questo gli illusionisti sono tutti uomini.

Per chi fosse interessato all’acquisto, è possibile recarsi su Il mio libro.
Photocredit: OS

Commenti (5)

  1. innanzitutto grazie per l’inaspettata e gradita recensione, vorrei specificare però che mi chiamo silvia e non silvana, e il libro è uscito ieri primo dicembre sul web sul sito http://www.ilmiolibro.it.
    silvia granchi

    1. Prima di tutto grazie Silvia di essere passata. Secondo, perdonami davvero (posso darti del tu?) dei refusi che correggerò al volo, ma quando facciamo una presentazione talvolta la velocità di composizione dei pezzi.. porta a refusi assurdi che magari non vengono fatti all’interno dell’articolo… 😛 Grazie di essere passata! 😀

    2. per motivo seo non posso ritoccare il titolo troppo (ovviamente il refuso sul tuo nome è sparito) ma ho aggiunto il link per l’acquisto alla fine del pezzo. 🙂

  2. una presentazione si fa quando volete voi. grazie per le correzioni. silvia

    1. grazie a te per i tuoi passaggi e la gentilezza. :). Ho intenzione di riparlare presto di te e del tuo libro. Mi stuzzica da morire. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>