Agosto in libreria: caccia all’offerta contro la legge Levi

di isayblog4 Commenta

Spread the love

Settembre è alle porte e con esso anche le nuove (e basse) percentuali di sconto dei libri in vendita: la legge Levi taglierà tutte le promozioni delle quali noi lettori amavamo approfittare acquistando i volumi che più ci stavano a cuore e che avremmo voluto leggere a un prezzo decisamente inferiore rispetto a quello indicato sulla copertina. Dal 1° settembre la nuova legge non ammetterà più sconti superiori al 15% e in pochissimi casi (di certo non sulle nuove uscite) verrà accordata una riduzione del 25%.

 La notizia, com’era chiaro che accadesse, ha gettato nello sconforto moltissimi lettori scatenando negli editori e nei siti web di vendita on line un curioso e ghiotto effetto a sorpresa. Se avete visitato da poco le librerie della vostra città avrete sicuramente notato un aumento degli sconti e delle promozioni in previsione per tutto il mese di agosto: un fuori tutto che coinvolge non solo gli avanzi di magazzino ma anche le ultime uscite e i libri che oggi soggiornano comodamente tra le posizioni più alte della top ten editoriale.

Passeggiando per le strade del centro città si viene informati, da fogli apposti sulle vetrine delle librerie, che dal 1° settembre le cose cambieranno, che non potremo più acquistare un romanzo a un prezzo vantaggioso e che l’acquisto e la lettura dei libri tornerà a diventare un bene prezioso destinato a pochi. La previsioni sono a dir poco apocalittiche ma, ottimista per natura, sono convinta che si troverà una soluzione alternativa al progressivo aumento della “disabilità cerebrale” alla quale saremo costretti. Nel frattempo, se la vostra lista di libri da leggere non fa che allungarsi vi consigliamo di mettervi in viaggio e, lista alla mano, di approfittare di tutti gli sconti che oggi e fino alla fine di agosto gli editori italiani offrono ai loro lettori: dal 15% fino al 50%, le promozioni migliori durano giusto il tempo di una calda estate.

[Photo Credits blog.archive]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>