Ricordando Massimo Troisi: il libro omaggio della sorella Rosaria

di Daniela Commenta

A 17 anni dalla sua morte, Massimo Troisi è ancora capace di far ridere una sala gremita di persone: ieri, in occasione della giornata conclusiva della Fiera della piccola e media editoria “Più Libri-Più Liberi”, si è tenuta la presentazione di Oltre il respiro il libro-omaggio della sorella Rosaria a Massimo Troisi, uno dei più grandi attori del ‘900, prematuramente scomparso nel 1994.

Ieri Massimo ha rivissuto grazie ai ricordi degli amici e colleghi di sempre: oltre alla sorella Rosaria, che ha raccontato gli aneddoti dell’infanzia della famiglia Troisi a San Giorgio a Cremano, a celebrare Massimo c’erano anche Renzo Arbore e Michele Mirabella, amici e colleghi del grande attore napoletano.

Tra gli aneddoti più sfiziosi c’è stato quello di Renzo Arbore, che ha raccontato di quando, in un viaggio a Firenze, si era fermato con Massimo a mangiare in una trattoria fiorentina e l’oste offrì loro l’olio nuovo decantandone il gusto; in meno di cinque minuti, il povero oste divenne oggetto delle battute di Massimo e Renzo che si inventarono un fantomatico “olio di

San Giorgio a Cremano”, dalle incredibili proprietà e dall’eccezionale metodo di preparazione, dando vita, così, ad uno sketch degno di “Indietro tutta”.

Tratto comune che emerge dai racconti di tutti l’eccezionale candore e la straordinaria semplicità dell’attore; spiega Arbore: “quando Massimo mi invitò a vedere la prima di “Ricomincio da tre” tremava tutto perché temeva di non aver fatto un buon lavoro, e invece aveva creato un capolavoro!” E in effetti “Ricomincio da tre” è stato davvero un capolavoro: oltre ad aver vinto il David di Donatello come miglior film e miglior attore, è anche il film che ancora oggi detiene il record di permanenza nelle sale italiane.

Presente anche Lilly Ippoliti, scrittrice insieme a Rosaria Troisi del libro “Oltre il respiro”, autrice di un poetico parallelismo tra Massimo Troisi e il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Tra il pubblico in sala anche altri amici di Massimo, come Pino Quartullo e Anna Pavignano oltre, naturalmente, i suoi tantissimi fan di tutte le età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>