Presentazione di Sono tutte storie, di Nick Hornby

di Giada Aramu Commenta

 E’ attesissimo il nuovo libro di Nick Hornby che, ancora una volta, torna a parlare di libri e scrittura. Sono tutte storie ricorda un po’ i Diritti del lettore di Pennac e potrebbe quasi voler sperare lo stesso successo: nel romanzo, Hornby si rivolge direttamente ai suoi lettori con lo scopo di spronarli nella lettura e spingerli verso quei romanzi che lo scrittore ha apprezzato e che hanno formato il suo senso critico e il suo genio letterario. Sono tutte storie, edito dalla casa editrice Guanda e in pubblicazione il prossimo 8 novembre, ci ricorda il piacere della lettura: è il libro dei lettori, scritto e dedicato solo a loro.

Ecco la presentazione di Sono tutte storie, di Nick Hornby:

Leggete quello che vi piace, non quello che vi annoia.” Questo semplice precetto è alla base della “filosofia di lettura” di Nick Hornby e anima anche questa raccolta di consigli, pubblicati tra il maggio 2010 e il dicembre 2011 sul “Believer”. In queste pagine, sempre molto originali e fuori dagli schemi, Hornby ci spiega non solo che cosa leggere, ma anche come farlo. E come sempre i suoi spunti sono spiritosi, dettagliatissimi e assolutamente imprevedibili, sia che ci parli di una poderosa e tetra biografia di Dickens, letta mentre i suoi figli giocano nella stanza accanto causando danni irreparabili, sia che ci racconti di una biografia di Céline Dion letta durante una combattutissima partita di calcio del suo amatissimo Arsenal, oppure ancora di un’intera serie di libri per ragazzi divorata durante una vacanza. Da ogni pagina traspaiono la gioia e la disperazione, il divertimento e la noia che accomunano tutti i lettori, che siano raffinati gentiluomini chiusi in eleganti salotti a leggere dietro il loro monocolo o persone comuni che, come lo stesso Hornby, oltre alla lettura sono anche molto interessate alle vicende dei partecipanti ai reality…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>