Come si scrive un noir, i consigli di Luca Crovi

di Giada Aramu Commenta

 A tutti gli amanti dei romanzi noir che sognano di scrivere una loro storia e affermarsi nel mondo della letteratura, lo scrittore Luca Crovi, autore dell’opera Noir. Instruzioni per l’uso, dedica la prima lezione del video-corso di scrittura, un contributo breve e incisivo, utile a gettare le basi della propria opera di esordio.

Iniziare è importante, tanto che lo scrittore suggerisce di esordire nella scrittura con una prima pagina forte e incisiva che dovrà presentare, secondo le esigenze dell’intreccio, un delitto o un luogo fondamentale allo svolgimento della storia al quale il lettore possa pensare con curiosità durante l’intera lettura del romanzo: “L’importante quando si inizia una storia di suspence – spiega lo scrittore – è prendere subito per la gola il lettore, non perdere tempo!”.

Dopo le prime pagine è necessario essere disciplinati: proseguite nella storia generando nel vostro lettore “il senso dell’incubo”, quella sensazione di angoscia e suspence che lo terrà legato a ogni singola riga che scrivete. La vostra storia dovrà sedurre il lettore senza generare in lui il senso del ridicolo: per quanto incredibile sia la storia che volete raccontare, il terrore e l’imprevisto dovrà governare i suoi sensi.

La prima lezione di scrittura (trovate qui il video) è stata pubblicata in occasione della pubblicazione del romanzo Noir. Istruzioni per l’uso, pubblicato dalla casa editrice Garzanti. Ecco la sua presentazione:

Perché la morte di Edgar Allan Poe è ancor oggi un mistero? Perché Agatha Christie si autodefiniva una «fabbrica di salsicce»? Quali erano i difetti che Arthur Conan Doyle imputava al suo Sherlock Holmes? Cosa ne pensava dell’ispirazione Giorgio Scerbanenco? Perché Derek Raymond aspirava a una metafisica del noir e Raymond Chandler sosteneva che il noir perfetto non poteva esistere? Che rapporto ebbe Alfred Hitchcock con la lettura? Cosa leggono e come scrivono i maestri del noir internazionale? Luca Crovi ci accompagna fra i segreti di alcuni degli scrittori di suspense più letti di tutti i tempi, mostrando il lato curioso della genesi di molti loro bestseller e proponendo interviste esclusive a oltre ottanta autori: da Michael Connelly a Ken Follett, Jeffery Deaver, William Gibson, Dennis Lehane, Patricia Cornwell, Kathy Reichs, Anne Rice, P.D. James, Michael Crichton, Jean-Christophe Grangè, Wilbur Smith, William Peter Blatty, R. L. Stine, James Ellroy, Don Winslow, Elmore Leonard, Joe R. Lansdale, Jo Nesbø, Nick Hornby… Regala così agli aspiranti autori un insuperabile manuale di scrittura e a tutti noi lettori curiosi un’antologia di ricordi illuminanti, confessioni a cuore aperto, inedite rivelazioni: imprevedibile come un thriller, appassionante come un noir.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>