Cinque motivi per leggere romanzi d’amore

di Valentina Cervelli Commenta

Alcuni potrebbero considerare questo genere letterario come “per donne” e per questo limitarlo ad una nicchia da non prendere in considerazione se si è di sesso maschile. Noi abbiamo la convinzione che questo sia un atteggiamento limitante e dannoso. Perché ? Perché si rischia di perdere delle occasioni per sognare e divertirsi.  Ecco cinque motivi per leggere romanzi d’amore.

Ovviamente quando parliamo di libri d’amore, ci viene in mente quando il young adult o libri divertenti come quelli di Helen Fielding  abbiano dato al cinema ed alla letteratura, portando anche gli uomini ad apprezzare dei sottogeneri che fino a qualche tempo fa non avrebbero preso in considerazione.

1) Sono libri che emozionano. E’ innegabile, la storia d’amore è in grado di smuovere anche il cuore più duro. E’ impossibile rimanere impassibili davanti a questa tipologie di storie. Attenzione, ovviamente c’è romanzo e romanzo. Ma spesso anche quello che definiremmo stracciacorsetti è in grado di lasciare il segno.

2) Sono libri che migliorano la giornata dopo la lettura. Difficilmente leggere un romanzo d’amore mette di malumore. Non vogliamo dire che siano alla stregua dei libri scritti dai comici,  ma è palese come siano capaci di lasciarci soddisfatti dopo averli letti, come se avessimo incastrato un tassello mancante nel puzzle della nostra esistenza. Non è esagerato. Come diceva Coleridge, sospendete la vostra incredulità per un momento. Ed anche il pregiudizio, aggiungo io.

3) Possono essere di spunto per la vita privata. E questo è un suggerimento velato che mi sento di dare sia agli uomini che alle donne. Parliamo di storie che coinvolgono sentimenti, persone. E che come tali, seppure nell’ambito della fantasia, danno vita a situazioni che ognuno di noi può vivere nella propria vita (a meno che non appartengano contemporaneamente al genere fantasy). Quindi a meno che non ci si trovi ad innamorarsi di un vampiro come in Twilight, possono sempre funzionare come manuali d’amore.

4) Sono facili da leggere. Tolto lo stile che può differire da un romanzo all’altro, non presentano particolare osticità.

5) Non si rischia mai di rimanere senza. E’ un genere troppo inflazionato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>