Presentazione de Le bambine che cercavano conchiglie, Hannah Richell

di Giada Aramu Commenta

Uscirà domani, giovedì 7 febbraio 2013, il romanzo di esordio della scrittrice inglese Hannah Richell già battezzato come capolavoro in Gran Bretagna e in molti Paesi europei. Le bambine che cercavano conchiglie, questo il titolo del romanzo, sarà pubblicato dalla casa editrice Garzanti che, per l’occasione, ha già lanciato diverse iniziative e pubblicazioni in collaborazione con altre realtà editoriali. Tra tutte, il sito web Wuz.it ha pubblicato on line un racconto inedito della scrittrice stessa, Il salto, opera breve offerta dalla nuova penna britannica.

Ecco la presentazione del nuovo romanzo di Hannah Richell, un’opera scritta grazie alla fortissima esperienza della maternità e all’amore di una madre per le sue figlie.

Il mare in tempesta si infrange sulle coste frastagliate coste del Dorset. In alto, su una scogliera impervia, si erge una casa colonica con le mura imbiancate che brillano come un faro sotto la luce del sole. Clifftops. Il posto che una volta Dora chiamava casa. Da dietro le ampie finestre le sembra ancora di sentire risuonare le risa di sua sorella Cassie, il rumore delle loro corse di bambine gioiose. Adesso la natura ha ripreso il sopravvento e l’edera avvolge le antiche mura della magione dei Tide, in un viluppo di silenzio, polvere e segreti. Dora è fuggita da tutto questo, schiacciata dal peso della colpa. Una colpa inafferrabile come il vento, ma che si è insinuata nelle fibre del suo essere in profondità. E non le fa dimenticare quella lunga e calda giornata d’estate di tanti anni prima. I giochi alla ricerca di conchiglie, i nascondigli tra le rocce e quella piccola, fatale distrazione che ha distrutto un’intera famiglia. Da allora Cassie non le vuole più parlare e le due sorelle si sono allontanate irrimediabilmente. La sabbia e il vento non sono riusciti a disperdere il dolore, che è rimasto sepolto, come un cuore pulsante. Ma oggi Dora non può più fuggire, il soffio di una nuova vita respira dentro di lei e per amore del suo bambino deve ritrovare i pezzi perduti della sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>