Recensione Il salto, di Hannah Richell

di Giada Aramu Commenta

In occasione dell’uscita del primo romanzo di Hannah Richell, la casa editrice Garzanti ha pubblicato un racconto inedito, un piccolo assaggio della capacità narrativa della scrittrice inglese che ci ha piacevolmente stupito. Di cosa parla Il salto? Di un amore consumato, forse perduto ma poi ritrovato… Il racconto breve, pubblicato in inglese con il titolo di The leap, vede tra i protagonisti due giovani ragazzi, Em, inglese, e Jackson, australiano. I due ragazzi si conoscono e, stregati l’uno dall’altro, decidono di trascorrere qualche giornata insieme.

Tra le onde dell’oceano sboccerà il loro amore e si farà strada la consapevolezza, da parte di Em, di non poter trascorrere con lui tutta la sua vita. Jackson, o Jacko, come lo chiamano gli amici, è troppo impegnato a cavalcare le onde, non rispettare gli impegni presi e farsi carico delle responsabilità per lasciare che Em domini il suo spirito ribelle. Sconfitta, Em tornerà a casa, nella grigia e fredda Londra fino a quando la vita tornerà a sorprenderla…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>