Offerta lampo Kindle: Mavvaffanmantra di Prem Dayal

di Valentina Cervelli Commenta

E’ lui il libro adatto alle giornate storte. Quello che anche nel momento più nero deve e può essere in grado di farci sorridere e dimenticare perché eravamo arrabbiati. A me è bastato leggere la sinossi per farmi due risate. Parliamo di “Mavvaffanmantra” di  Prem Dyal. Che forse non ci inizierà all’arte della meditazione ma per lo meno ci farà sorridere un po’ di più.

Si tratta dell’offerta lampo kindle di oggi. Questo significa che l’ebook, in altro formato, è disponibile allo stesso presso di 1,99 euro anche presso altri ebookstore.  Potrebbe valerne la pena, davvero.  Perché in questo caso la via al Nirvana è costellata di comportamenti che tutti noi vorremmo mettere in atto e spesso non siamo capaci di fare. Perché perpetrare buonismo quando in realtà…non è necessario? Sicuramente la sinossi che sto per condividere con voi renderà decisamente più chiaro il tutto ( e la sottoscritta potrà lavarsi le mani in merito ad un linguaggio non troppo ortodosso, N.d.R.)

Il cammino che porta al risveglio della coscienza e alla realizzazione umana non ha niente a che fare con la serietà. La chiave di accesso al Nirvana sta in tre formule magiche, tre irriverenti mantra nascosti nelle pieghe del linguaggio comune: Macchissenefrega, Mavvaffanculo e Non Sono Cazzi Miei. “Guarda i bambini: tutto ciò che si vede nei loro occhi non è altro che purezza, onestà, generosità, fiducia, intelligenza, coraggio, semplicità. Poi fermati a osservare per un momento un gruppo di esseri umani adulti che senza gioia si barcamenano affannosamente tra le pochezze delle loro vite, appesantiti da vizi, manie, ambizioni, paure, bugie, invidie, timidezze, calcoli, violenze, ipocrisie. Non puoi che chiederti: “Ma dove è finita tutta quella bella gente che era arrivata in questo mondo? Che cosa gli è successo? Com’è iniziato tutto questo casino?”

Un manuale di self-help, di autoaiuto che parte con questi presupposti conquista decisamente l’attenzione. Voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>