RED Feltrinelli apre oggi a Roma

di isayblog4 1

Apre oggi a Roma RED, uno spazio di 650 mq ideati per accogliere i lettori romani che, tra un libro e l’altro (sono contenuti ben 20.000 titoli), potranno sbocconcellare merende gustose e pasti freschi e invitanti, il tutto senza uscire dalla grande e nuova libreria firmata Feltrinelli. Il centro RED, acronimo di Read, Eat e Dream, nato in via Del Corso 506 a Roma sarà inaugurato oggi pomeriggio alle ore 18 e vedrà la presenza di Inge Feltrinelli (Presidente di Giangiacomo Feltrinelli Editore) e Carlo Feltrinelli (Presidente di Librerie Feltrinelli).

La libreria RED offrirà a tutti i lettori uno spazio in cui scoprire le novità editoriali, acquistare i titoli che si cercavano da tempo e prenotare quelli in arrivo. Oltre ai servizi Feltrinelli, già noti a tutto il pubblico italiano, il centro RED offrirà uno spazio in cui consumare ottimi cibi nostrani conditi da un pizzico di follia (bizzarri i piatti “Hamburger di tonno all’incontrario”, il “Riso acquarello pensando alla carbonara”, la “Minestra della nonna” e lo “Spaghetto Mancini con vongole veraci e colatura di alici di Cetara”.

Oltre alla lettura e all’enogastronomia, il centro RED offrirà un ambiente free WiFi, iPad ai tavoli e alle pareti, schermi dedicati alle presentazioni culturali e molto altro. Tra i servizi più innovativi e curiosi, RED presenta Special order, con consegna a casa di quanto ordinato, e Metti da parte, che consente di “bloccare” un libro presente in poche copie. Oltre ai titoli, il centro RED metterà in vendita oggetti di cartoleria, da viaggio e da cucina, idee regalo da acquistare direttamente al centro e da portare in dono ai propri cari.

Dopo il centro RED inaugurato nella bella capitale italiana, Feltrinelli potrebbe presto aprire nuove filiali nelle città di Firenze e Bologna dove, ancora oggi, si è alla ricerca di uno spazio che possa accogliere tutti i servizi offerti da RED.

 

Commenti (1)

  1. Mi unisco al coro di chi ama le lireibre! Ci passerei ore, ore e ore in generale amo due tipi di lireibre: quelle grandi grandi dove puoi trovare di tutto oppure quelle piccole piccole che tengono solo libri originali e particolari. Me ne vengono in mente alcune a Roma in zona Via del Governo vecchio, a Genova nel centro storico, a Tokyo, Praga Aggiungo che adoro anche tantissimo le lireibre Taschen.E’ bello incontrarsi con amiche in inverno, fare un salto in una libreria, sedersi al cafe8 a chiacchierare, magari su dei divani o poltrone.. mi fa pensare ai bellissimi pomeriggi passati con un’ amica argentina quando vivevo a Manchester. Che bei ricordi mi avete riportato alla mente con questo tema.Sono dell’idea che il libro cartaceo non passere0 mai.. ci vorranno anni e anni prima che si perda. Come si puf2 perdere l’emozione che si prova sfogliando un libro? Devo dire che sto pensando di modernizzarmi con qulche e book, ma solo per questioni pratiche, soprattutto in viaggio.Mi farf2 tentare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>