Il piccolo principe, ora tradotto in genovese

di isayblog4 Commenta

Secondo il quotidiano Le Monde, Le petit prince è uno dei cento libri del secolo e non c’è da stupirsi se, fino ad ora, la storia di Antoine de Saint-Exupéry ha collezionato traduzioni diverse redatte in ben duecentosei lingue. Ad aggiungersi a quelle già pubblicate, si annuncia oggi una traduzione dialettale, quella realizzata in dialetto genovese che ha conferito un volto tutto nuovo al regale protagonista.

Mandatoria del progetto è la casa editrice tedesca Tintenfass che, curiosamente, ha scelto di iniziare la traduzione dell’opera per ragazzi in dialetti regionali di tutto il mondo, un progetto che sta divertendo tutti e potrebbe aprire una collana editoriale in molte altre case editrici.

Ma torniamo a Genova. Il traduttore dell’opera sarebbe Alessandro (Lusciardo) Garibbo, ingegnere alla Selex e traduttore della versione genovese della storia del principino, un’edizione che ha apportato i primi cambiamenti proprio nel titolo diventando O Prinçipìn, stampato in duemila copie già esaurite e divorate dai lettori del capoluogo ligure che attendono ora una nuova riedizione del volume.

Il traduttore avrebbe dichiarato di aver completato la traduzione in soli tre mesi ispirandosi alla traduzione italiana pubblicata dalla casa editrice Bompiani e rivisitata con l’eliminazione degli errori di traduzione originali. L’ingegnere-scrittore, arruolato con successo, dovrà ora misurarsi su una nuova traduzione in dialetto livornese.

Cosa ne pensate dell’iniziativa editoriale? Noi crediamo se il progetto sia davvero interessante e che le vendite potrebbero subire un aumento importante grazie al coinvolgimento delle generazioni più vecchie che sognano di poter leggere le storie più famose nella lingua della loro infanzia e della loro storia personale. Trend inverso invece per i giovani che, grazie alle traduzioni, potrebbero riscoprire la lingua dei loro nonni e, in parte, dei loro genitori. E voi quali opere vorreste leggere nel vostro dialetto regionale? Fateci sapere i vostri titoli e i dialetti nei quali vorreste leggerli!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>