Harry Potter e la Pietra filosofale in edizione rivista e tascabile

di Valentina Cervelli Commenta

 La Salani inaugura la sua nuova collana Biblioteca Economica Salani e lo fa con il botto, pubblicando per la prima volta in edizione tascabile “Harry Potter e la pietra filosofale”.

Non solo, il primo volume della saga di J.K. Rowling è stato sottoposto ad una traduzione riveduta e corretta da Stefano Bartezzaghi, ludologhista, scrittore e figlio del noto enigmista. Una decisione presa per riavvicinare il libro stesso alla sua essenza originale e ad una traduzione più capillare ed univoca, una cosa impossibile da fare in precedenza a causa della uscita cadenzata dei vari capitoli.

L’editore ha infatti deciso di dare alla stampa una traduzione che tenesse conto dell’evoluzione della saga, rivedendo, anche profondamente, i libri esistenti.  Un’operazione non facile, nonostante la completa collaborazione delle precedenti Marina Astrologo  ( HP1 e2, n,d,r) e Beatrice Masini ( HP 3-4-5-6-7, n.d.r). Spiega Bartezzaghi:

Sono stato un appassionato di Harry Potter già dalla prima ora, lo sono stato fino all’ultima pagina. All’inizio sembrava una bellissima storia per ragazzi; alla fine del settimo volume, era un’opera diversa, i cui personaggi erano cresciuti assieme ai loro lettori. Fare questi cambiamenti mi è perciò parso come restituire al testo qualcosa che gli era dovuto.

Lo scrittore fa l’esempio di Neville Paciock, una traduzione libera del cognome originario Longbottom buona per un ragazzo pasticcione ma non per il combattente senza paura dell’ultimo capitolo, nonché futuro professore di Hogwarts.

La maggior parte dei cambiamenti ovviamente non è stata volta semplicemente a dare omogeità e collegamento, ma ha riguardato le traduzioni dei nomi. Quella al momento più dura da digerire per i fan della serie sarà sicuramente il cambiamento da “tassorosso” a “tassofrasso” per una delle case della scuola di magia. Nella maggior parte dei casi però, sono stati semplicemente ripristinati i nomi originari al posto delle traduzioni.

Piccola curiosità: Harry Potter e la pietra filosofale esce nella versione tascabile con una nuova copertina di Clare Melinsky approvata dall’autrice che firma di suo pugnola scritta Harry Potter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>