Di qui non se ne va nessuno: autobiografia di Alba Parietti

Spread the love

di qui non se ne va nessuno autobiografia alba pariettiE’ ormai consuetudine che arrivati ad un certo punto della loro carriere (e della loro vita) star di diverso calibro decidano di affidare le loro memorie ad un libro e farsi conoscere un po’ di più dalla gente. Ed in questo trend non vi è l’eccezione di Alba Parietti la quale ha appena dato alle stampe la sua “Di qui non se ne va nessuno“, autobiografia dei suoi primi cinquanta anni. Un racconto fedele e sincero di ciò che la vita le ha riservato.

C’è tutto nel libro della donna: i disturbi psicologici della madre ed i suoi ultimi momenti; ed ancora uno spaccato estremo delle differenze tra le sue “famiglie”. Quella materna di estrazione colta e raffinata, e quella paterna,essenzialmente ribelle, contadina, comunista e antifascista. Due modi di essere che hanno rappresentato le basi sulle quali la conduttrice ed attrice ha sviluppato il suo modo di essere.

Così spiega Alba:

Avevo bisogno di salvare i ricordi. Volevo dare una sorta di risarcimento a mio zio, uno straordinario filosofo che è stato in manicomio. La lettura del suo diario fa venire la pelle d’oca. Io volevo ridargli l’onore, la dignità. Mia madre è stata una donna straordinaria, chiusa in casa ad occuparsi della famiglia. Con lei ho avuto un rapporto difficile, ma è stata una persona fantastica. Così come mio padre, che ha fatto il partigiano.

Una idea di quello che si può trovare nel libro la dà la stessa Parietti nei suoi atteggiamenti e nel corso della festa di presentazione: allo stesso tavolo, a Roma, sedevano contemporaneamente lei e tutti i suoi ex con rispettive famiglie e compagne. Tornando alla biografia di Alba Parietti, parliamo di una avventura lunga cinquanta anni e riportata su carta, che ci consente di mettere da parte per un attimo il personaggio e dedicarci totalmente alla persona.

Un bilancio importante, partendo dagli anni ’70 e dalla partenza di una carriera, fino ai giorni d’0ggi passando per tanti e travagliati amori.

Lascia un commento