Correttori di bozze: il corso gratuito a Salerno

di Giada Aramu Commenta

 Il correttore di bozze è un mestiere poco noto ma sicuramente interessante e curioso, appetibile soprattutto per tutti coloro che adorano leggere libri di ogni genere narattivo e perdersi nelle complesse srutture sintattiche, grammaticali e narrative di cui ogni volume è composto. Diventare correttori di bozze non è un mestiere semplice, soprattutto quando non si hanno a disposizione tutti gli strumenti del caso. Per realizzare il sogno di tutti i lettori più appassionati, la casa editrice Bel Ami Edizioni, offre un corso introduttivo di una giornata a tutti coloro che vorranno partecipare.

Il corso per correttori di bozze si terrà nella città di Salerno e avverrà il 9 giugno grazie alla collaborazione della casa editrice romana e della scrittrice Amalia Maria Amendola, attualmente dipendente presso la Mondadori.

Durante il corso, la scrittrice Amalia Maria Amendola si occuperà di illustrare le fasi di lavorazione del libro precedenti alla pubblicazione: tra queste si dedicherà ampio spazio alla lettura e all’analisi stilistica e formale del testo, ai dettagli ortografici e di impaginazione e ai principali segni utilizzati per la correzione di bozze.

Il corso si svolgerà presso la struttura dell’Informagiovani comunale di Salerno, sito in Via Porta Catena, 62. Il corso si terrà sia la mattina che il pomeriggio: la mattina avrà inizio alle 9.30 per concludersi alle 13, mentre la lezione riprenderà poi in orario pomeridiano, dalle ore 14 alle ore 17. Il corso è completamente gratuito e, alla fine della giornata di formazione, tutti i partecipanti avranno in consegna l’attestato di partecipazione.

La scadenza delle iscrizioni è prevista per il 1 giugno 2012. Per partecipare è necessario contattare i numeri di telefono indicati nella pagina ufficiale dell’evento (la trovate su questo link). Il corso si terrà in partenariato con il Centro InformaGiovani, il Servizio Orientamento al Lavoro del Comune di Salerno, Arci – Comitato Provinciale di Salerno e con l’Associazione culturale FELIX.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>