Concorso letterario Glass Tellers

Spread the love

Si apre la quinta edizione del concorso letterario dedicato a tutte le scuole italiane e che si avvale della collaborazione di un grande scrittore: Stefano Benni, autore di numerose opere, ideatore del premio letterario e dell’incipit che dà il via al concorso Glass Tellers.

L’edizione 2012 del concorso letterario è stata realizzata grazie alla partecipazione di Assovetro e Co.Re.Ve. che hanno sposato la causa del concorso, un’occasione che cerca di sensibilizzare i bambini ai temi ambientali e al riciclo dei materiali riutilizzabili. Non a caso l’incipit del concorso scritto da Stefano Benni propone a tutti i piccoli scrittori di realizzare un racconto (valgono anche le fiabe) che dovrà avere come protagonista una bottiglia di succo d’arancia esposta sullo scaffale di un supermercato.

Il concorso si inserisce nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto da Assovetro e dal ministero dell’Istruzione e si intende realizzabile da tutti gli alunni delle classi quarta e quinta delle scuole primarie e delle sezioni delle scuole medie inferiori. Tutti gli istituti che parteciperanno al concorso riceveranno il materiale (un kit offerto gratuitamente) per realizzare un racconto che rispetti i punti imposti dagli organizzatori. Ogni racconto dovrà contenere al suo interno i temi dell’ ambiente, della raccolta differenziata, del riciclo e della salute e dovrà essere redatto con una lunghezza massima di 30.000 battute; ogni racconto dovrà essere poi titolato e fornito di una copertina.

Tutti i racconti meritevoli potranno essere pubblicati sul sito web ufficiale del progetto e, per i vincitori che verranno scelti il 31 maggio, vi saranno premi interessanti ed educativi che saranno consegnati durante la cerimonia finale.

Il regolamento e le modalità per richiedere il kit sono a disposizione sul sito web ufficiale del concorso Glass Tellers. Cliccate qui per accedere al programma completo e iniziare a visualizzare i primi racconti pubblicati sul sito web: www.glasstellers.com.

Buona fortuna a tutti!

Lascia un commento