Cinque autobiografie da leggere

di Valentina Cervelli Commenta

Devo avvertirvi, mai classifica fu personale come questa. Oggi ho voglia di indicarvi cinque autobiografie che meritano di essere lette. Tuffarsi in una lettura del genere significa dare molto spazio alla personalità dei personaggi protagonisti dei libri, facendoli entrare in qualche modo nel proprio cuore.

Per questo la mia classifica riguarderà principalmente ciò che ho letto direttamente ed in aggiunta un piccolo consiglio. Il segreto per scegliere una buona autobiografia da leggere ovviamente consta nello scegliere i personaggi che possono prima di tutto interessarti perché con loro hai una piccola “storia” fatta di conoscenza ed apprezzamento. Ma anche la curiosità ogni tanto può far prendere scelte incredibilmente azzeccate.

1) Worth Fighting For, di Lisa Niemi-Swayze. Non deve essere presa come una biografia del marito. Lisa affronta e parla della sua vita in funzione di quella di Patrick Swayze, raccontando in particolare il periodo della sua malattia, quel terribile cancro al pancreas che lo ha portato alla morte.  Uno dei pochi libri che mi hanno fatto piangere e sorridere allo stesso tempo. Unica pecca? La mancanza di una traduzione italiana.

2) Baciami come uno sconosciuto di Gene Wilder. Non ho mai letto un’autobiografia che mettesse così a nudo il proprio autore. Si tratta davvero di un dialogo aperto dell’attore con i suoi lettori. Senza nascondere nulla, aprendosi completamente. Ci vuole coraggio per esporsi in tal modo.

3) Trent’anni ed una chiacchierata con papà di Tiziano Ferro. Sarà stata anche una decisione nata come terapia, ma Tiziano è straordinario in questa sua biografia. Prendendo a man bassa dai suoi diari si apre totalmente ai suoi fan ed a chiunque voglia leggerlo esprimendo un’umanità pazzesca.

4) The time of my life di Patrick Swayze. E’ il prologo (l’attore ha finito di registrarne l’audiobook qualche settimana prima di morire, N.d.R.) ideale dell’autobiografia della moglie. E’ la storia di una carriera, di una famiglia. E di un grande amore. Anche questo disponibile solo in lingua originale.

5) 3096 giorni, di Natascha Kampusc. Questo è il mio consiglio più diretto, sebbene abbia sentito più mie le altre. Dovrebbero leggerlo tutti questo “diario”.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>