Case editrici e social network: i motivi per diventare Fan!

di Giada Aramu Commenta

 Prima che i social network approdassero on line avevamo un’idea molto diversa delle case editrici: ce le immaginavamo polverose e colmo di libri abitate da uomini calvi e sapienti e donne occhialute pronte a cestinare romanzi e saggi scritti da autori senza speranza. Nell’immaginario comune le case editrici avevano l’aspetto di luoghi irraggiungibili, sacre cattedrali delle parole con le quali per anni abbiamo intrattenuto una comunicazione unilaterale che ha il visto il libro come unico strumento e mezzo. Per fortuna oggi le cose sono nettamente migliorate…

Grazie a internet e ai social network, le case editrici e i loro lettori hanno finalmente modo di comunicare in modo bidirezionale: chi lavora nella casa editrice che seguiamo di più prende finalmente forma svelando un aspetto umano e “comune” rivolgendosi direttamente ai lettori (o fans, come vengono chiamati nel mondo dei social), chiamandoli per nome, dando loro il buongiorno e la buonanotte, presentando libri, eventi, metting e offrendo loro premi e riconoscimenti.

Diventare fans delle case editrici che più amiamo ci regala una nuova dimensione, un luogo ideale in cui poter chiaccherare con persone lontane senza muoverci da casa e scoprire le novità in arrivo senza dover visitare ogni giorno la libreria più vicina. Per “far parte” di una casa editrice oggi è sufficiente cliccare su Mi piace o diventare fans, due bottoni che potremo scegliere di cliccare tutte le volte che qualcuno, tra i fans o tra gli addetti ai lavori, scriverà la propria opinione, posterà una recensione, presenterà un gioco o un premio o vorrà condividere una fotografia buffa o incantevole e una nuova uscita, una novità che farà presto capolino tra gli scaffali della libreria cittadina.

Internet ha abbattuto anche la barriera invisibile che il nostro inconscio aveva posto tra noi e la prima polverosa, ma ora allegra e spensierata, casa editrice preferita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>