Argento vivo di Marco Malvaldi, recensione

di Valentina Cervelli Commenta

argento vivo marco malvaldi recensione

Amate il sarcasmo, quei libri che con ironia e sagacia vi raccontano le storie più disparate? Se la risposta è positiva inutile dirvi che Argento Vivo di Marco Malvaldi è il libro che fa per voi. Ve lo posso confessare? Mi ha colpito come pochi negli ultimi tempi.

Questo tipo di libro, quello in grado di farti ridere ed in qualche modo riflettere mi è sempre piaciuto. Quando un romanzo sfrutta la vena ironico-sarcastica per dare un messaggio, a mio parere non è possibile resistere. E Marco Malvaldi, con Argento Vivo fa un po’ quello che Antonio Amurri faceva con le sue opere: intrattenere ed al contempo fare in modo tale di pitturare la realtà per quella che è, con le sue debolezze ed i suoi punti di forza. E questo libro è proprio espressione piena di questo concetto.

Devo dirvi che mi sia rimasta impressa la trama in particolare? Non posso farlo. Perché tutto è piacevolmente sconvolto dai personaggi che la compongono. E questo è contemporaneamente un bene ed un male, anche se i benefici ottenibili da questa interessante lettura siano più forti e d’impatto rispetto ai piccoli difetti che è possibile scorgere qua e là. Il punto forte, focale del libro, sono i personaggi. Una serie di coppie che in qualche maniera non solo identificano difetti e pregi di qualsiasi persona ma che, attraverso la loro esistenza sono in grado di darci un punto di vista decisamente esterno rispetto a quelle che sono le nostre piccolezze. Perché intendiamoci, immedesimarsi in queste piccole caricature non è difficile.

Ed è proprio grazie all’abilità di questo scrittore di caratterizzare bene i suoi personaggi che noi otteniamo una prosa mai stancante, sempre attiva e perfetta per intrattenerci in qualsiasi momento. E’ un libro che onestamente consiglierei a tutti senza alcun problema. Sia per lo stile, che per la storia. Cosa si può volere di più?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>