Antonella Clerici torna sugli scaffali con un nuovo libro di ricette

di Valentina Cervelli Commenta

Antonella Clerici è tornata sugli scaffali della nostra libreria con una nuova serie di ricette pronte per essere gustate. Un volume che andrà sicuramente a bissare il successo del primo ed a candidarsi, insieme ai Menù di Benedetta  di Benedetta Parodi, ad essere uno dei prossimi best sellers natalizi. Oltre 250 ricette adatte ad ogni contesto e semplici da eseguire come quelle che la conduttrice presenta ogni giorno nella sua trasmissione televisiva.

Un libro che a sentire ciò che spiega Antonella Clerici, è forse il modo migliore per ringraziare tutte le persone che ormai da anni seguono fedelmente il suo programma e le sue ricette:

Sento questo nuovo libro di ricette come il modo più semplice e sentito per dire grazie a tutte quelle persone che hanno scelto un anno fa di comprare il primo volume. Mi hanno visto alle prese con pentole e suppellettili, con arrosti e dolci: hanno creduto in me, mi hanno dato fiducia, mi hanno seguito con affetto e io mi sono messa in gioco senza filtri e senza trucchi con l’impegno e la tenacia che metto in tutto quel che faccio e non potevo non dire loro grazie!

In un paese come il nostro, dove  leggere non è il passatempo preferito dagli italiani, il primo volume de “Le ricette di casa Clerici” ha venduto più di seicentomila copie, rimanendo per diverse settimane alla guida dei libri più venduti del periodo.  Una delle motivazioni per la quale, è la stessa casa editrice Rai Eri a spiegare la voglia di puntare nuovamente e scommettere su un libro del genere, parlando di “un libro fresco” e stuzzicante che sollecita appassionati e non a mettersi alla prova alla cucina.

Piccola curiosità: all’interno delle 280 pagine del libro vi sono delle ricette direttamente suggerite alla Clerici da alcuni amici speciali come Bruno Vespa, Paolo Bonolis e Lorella Cuccarini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>