Intervista a Giuliana Laurita, co-autrice di Hai voluto la carrozzina?

di Barbara Commenta

Giuliana Laurita - Hai voluto la carrozzinaGiuliana Laurita, è una delle quindici mamme blogger che hanno collaborato alla stesura dell’utile e divertentissimo manuale Hai voluto la carrozzina?. Nel suo blog Mamma in Corriera, si definisce Blogger, semiologa, web addicted. Donna, persona. Esperta di marketing, ha fondato The Talking Village ed è una donna dalle molte soprese (che scoprirete visitando il suo blog).

Seguitemi in questa lunga intervista, di cui potete leggere una parte su Tuttomamma, per saperne di più su di lei e naturalmente su Hai voluto la carrozzina?.

L&B: Partiamo dal presente: come è andata a finire? Ovvero: avete collaborato in quindici a questo libro. Siete ancora in contatto tra di voi? Commentate la vostra esperienza?
GL: Siamo in contatto, certo. Ci siamo conosciute in rete ma abbiamo avuto e abbiamo diverse occasioni per incontraci, anche se forse mai tutte insieme – la logistica è piuttosto complicata, visto che viviamo in città diverse. I commenti sull’esperienza si sono concentrati nel primo periodo, poi le relazioni sono tornate… fuori dalla libreria. La cosa molto bella è che tra alcune di noi si sono creati dei rapporti molto intensi, che probabilmente non sarebbero mai nati senza quest’avventura in comune.

L&B: Vi capita mai di pensare: lo rifacciamo appena i pargoli entrano nella pubertà?
GL: Faccio una breve premessa. Il libro è nato da un’esperienza precedente, la scrittura a più mani di uno spettacolo teatrale andato in scena l’anno scorso. Il materiale raccolto era talmente tanto e divertente che ci è venuta l’idea di non farlo morire lì. Quando dico che l’idea ci è venuta, intendo dire proprio al gruppo, a tutte quante, prima ancora che all’azienda che ha sponsorizzato l’iniziativa, perché fin dall’inizio della nostra collaborazione abbiamo deciso insieme come procedere. Insomma, è stato un lavoro collettivo in tutti i sensi, anche nella progettazione.
Quindi, tornando alla domanda, visto il percorso, direi che no, nessuna ha pensato di scrivere un altro libro per festeggiare la pubertà dei pargoli, ma a un certo punto qualcuno ha detto: “E adesso facciamo un film!”. Se no sai che noia, a fare sempre le stesse cose.

L&B: Quali riscontri avete avuto alla pubblicazione del libro? Le mamme lo hanno trovato utile o questo vostro non stare dietro a nessuna barricata ha costituito un problema?
GL: Chi lo legge dice che lo trova divertente, che placa le ansie, che fa capire che le mamme sono tutte diverse e tutte giuste, ciascuna a modo suo. Considero l’obiettivo raggiunto, se davvero è così. Ma la cosa che apprezzo di più è quando mi raccontano che la cosa più bella è che nessuna delle autrici è salita in cattedra, nessuna ha preteso di insegnare la maternità. Ecco, questa è la cosa che mi fa pensare che, comunque vadano le vendite, “Hai voluto la carrozzina?” è un successo.

L&B: Da qualche anno i libri delle mamme blogger stanno aumentando e sembrano riscuotere un certo successo. Hai mai pensato, dopo questa esperienza, di scrivere un libro tutto tuo?
GL: No, delle quindici autrici sono forse la persona meno indicata. A rigore, non sono neanche mai stata una vera mamma blogger. Ho scritto qualche volta di maternità, ma solo come uno dei tanti fatti della mia vita.
Ho collaborato ad altre pubblicazioni, ma di carattere professionale, e chissà, magari un giorno mi ci metterò davvero, a scrivere il romanzo del secolo. Ma questo è un altro film.

L&B: Un consiglio per le mamme che vogliono scrivere un libro o aprire un blog per raccontare la loro esperienza.
GL: Aprite un blog! Fatelo per voi, perché ci sono cose che pesano di meno se le condividiamo, e la maternità non fa certo eccezione. Ma fatelo per esprimere quello che siete, non partite subito con l’idea che questo vi renderà ricche e famose, perché probabilmente non succederà, non automaticamente, almeno. E non esitate a chiedere a chi l’ha fatto prima di voi, i blogger sono abituati a dare consigli, anzi, questo solletica un sacco la loro vanità 🙂

L&B: A parte il vostro libro e il tema dell’intervista, quali libri o eBook consiglieresti ai lettori di Libri e Bit?
GL: Non mi allontanerò dal tema, se no si apre un’altra diga. Due titoli fondamentali per chi è genitore: Dalla parte delle bambine, di Elena Gianini Belotti, e Ancora dalla parte delle bambine, di Loredana Lipperini. E non vale solo per i genitori di figlie femmine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>