I Soliti Idioti arrivano in libreria

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

“I Soliti Idioti”, non paghi del passaggio dalla televisione al cinema, decidono di divenire anche una realtà editoriale. Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, o meglio i loro personaggi, arrivano in libreria con l’omonimo libro, pronto ad offrire agli appassionati del genere, le migliori scenette tra i protagonisti più amati della serie televisiva di MTV.

Ecco quindi che all’interno del libro si possono ritrovare i personaggi che sono più entrati nel cuore degli amanti della sitcom. Un esempio? Niccolò e Gigetto con i loro temini, i due sacerdoti che decidono  di proporre come piano marketing per risollevare la chiesa un “Vangelo secondo Boi-Giorgio” , Ruggero De Ceglie, Patrick e Alexio che discutono sul senso della vita ed il fotoromanzo particolare di Giampietro e Marialuce.

Insomma, all’interno dei volume de “I soliti Idioti”, vi è il meglio che le menti di Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio possono partorire. Una garanzia dati i numeri registrati nel corso del passaggio cinematografico della pellicola e del tour teatrale. Creatività, cinismo e cattiveria, nel modo più irriverente e divertente possibile non mancano, a riprova di un talento eccessivo ma interessante. Ogni capitolo del libro racconta la storia di una coppia di personaggi. Ogni coppia di personaggi è la fotografia di un vizio, un difetto o una “maschera” che rappresenta noi italiani e che purtroppo ci somigliano in maniera decisamente troppo fedele.

Una lettura forse non adatta a tutti, ma che non potrà che rappresentare un immancabile in tutti coloro che amano il genere ed i due attori. Ecco un estratto del libro edito dalla Mondadori, pubblicato sul sito TGcom:

Mi presento. So’ Ruggero de Ceglie, imprenditore. C’ho pure un fijo che se chiama Gianluca ed è un po’ stronzo. Sta sempre su Facebruk a premè i bottoni e pensa solo ai bruchi. Ogni tanto lo guardo e penso: ‘Fai quarcosa, esci, divertiti, vai a puttane, qualunque cosa! Dài cazzo, Gianluca!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>