Paper passion: il profumo che sa di carta

di isayblog4 Commenta

Il profumo dei libri è una delle cose più gradevoli e apprezzate da tutti i lettori: è avvolgente, rassicurante e, spesso, sembra quasi volerci presentare la storia racchisa tra le pagine che compongono il romanzo che abbiamo tra le mani. L’odore della carta stampata è così amabile da essere stato riprodotto e racchiuso in una boccetta etichettata con il nome di Paper Passion, ovvero “Passione di carta”.

Il profumo, attualmente in commercio, nasce da una dichiarazione dell’editore tedesco Gerhard Steidl che, durante un’intervista, ha dichiarato di apprezzare il profumo dei libri e di sceglierlo tra tutti gli aromi piacevoli mai sentiti nella sua vita; una dichiarazione curiosa e condivisibile che ha spinto la società Wallpaper a commissionare a Geza Schoen un profumo unico al mondo che potesse regalare, con un solo spruzzo, la sensazione di essere circondati da una biblioteca zeppa di volumi da divorare.

Il profumo è stato realizzato utilizzando cinque aromi di legno differenti e impacchettato all’interno di una confezione rossa e bianca all’interno della quale, in un’incavatura, viene mostrata una boccetta di vetro contenente il prezioso liquido che potrà essere spruzzato sul collo di tutte le lettrici e i lettori più voraci.

Paper passion, lanciato sul mercato lo scorso 11 luglio, è stato messo in vendita a 98 dollari, una cifra abbordabile che permetterà a tutti i lettori di portare con sé il loro aroma preferito, quasi fondendosi l’oggetto e il passatempo che più amano.

La mission impossibile del profumo? Ricordare a tutti i lettori che il libro in formato cartaceo non deve essere abbondonato, ma protetto e curato: una richiesta che, soprattutto in un contesto digitale così forte e in continua espansione, sembra essere difficile da rispettare.

Il nuovo profumo Paper Passion è solo l’ultima trovata che potrebbe presto lasciare spazio a una boccetta ispirata all’odore delle automobili nuove… Se amate leggere in auto avete trovato il mix perfetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>