Grazie, no!, in uscita inedito di Giorgio Bocca

di Giada Aramu Commenta

 Sarà pubblicato il prossimo 11 gennaio il libro inedito dello scrittore e giornalista Giorgio Bocca, uomo di cultura scomparso ieri sera e autore dell’ormai postumo Grazie, no!, volume dedicato a tutti gli italiani ed edito da Feltrinelli. Il giornalista, da sempre da sempre critico nei confronti della società italiana contemporanea e dei suoi valori, esprime il suo disappunto in un pamphlet che ora assume un valore ancora più intenso.

Nel suo libro, Giorgio Bocca elenca tutti i mali odierni contro i quali l’uomo italiano si dovrebber ribellare o, come recita il titolo del volume, “sette idee che non dobbiamo più accettare”: La crescita folle; La produttività, il nuovo dio; La lingua impura; Il dominio della finanza; La corruzione generale; La fine del giornalismo; L’Italia senza speranza.

Tutti gli ideali, che siano o meno condivisibili, saranno trattati all’interno del volume, un libro che guarda con occhio critico, e forse anche un po’ pessimista, un Paese che deve svegliarsi e rialzarsi dalla situazione critica in cui è stato gettato.

Qui la presentazione del libro:

Anche in Italia, il libretto di Stéphane Hessel “Indignatevi!” ha avuto un notevole successo: ma forse non c’è bisogno di andare in Francia a cercare un autore in grado di parlare come coscienza critica di un paese e di articolare una critica delle nostre condizioni attuali a partire dalle basi ideali della Resistenza al nazifascismo. Giorgio Bocca è il testimone per eccellenza di quei valori fondanti e di un’attività instancabile di ricerca della verità: per questo il suo nuovo libro individua una serie di idee a cui ci siamo assuefatti e che invece dovrebbero farci sobbalzare, farci scuotere dal torpore, farci reagire per cambiare. Dal mito della crescita infinita a quello della fine del lavoro, dall’inevitabilità della corruzione all’equivalenza tra fascisti e antifascisti, dall’incontrastato dominio sulle nostre vite della finanza e della tecnologia all’impoverimento della lingua e all’involgarimento dell’informazione. Un breve libro per illuminare la notte italiana e incenerire i falsi idoli e i luoghi comuni che ci propinano e vorrebbero farci accettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>