Eva Schloss: l’Olocausto presto pubblicato da Netwon Compton

di Giada Aramu Commenta

L’Olocausto, e uno dei personaggi più significativi di questo terribile evento storico, tornano a catturare l’attenzione dei lettori di tutto il mondo, italiani compresi. La voce narrante, per ora ancora inedita, sarà quella di Eva Schloss, sorellastra di Anna Frank e sopravvissuta ai campi di sterminio.

La notizia della nuova pubblicazione è stata resa pubblicata dalla casa editrice Newton Compton che ha ufficialmente acquistato i diritti del libro di memorie della donna, un acquisto importante per il nostro Paese che sarà tradotto e pubblicato il prossimo anno, in concomitanza con la pubblicazione in lingua inglese.

La storia della donna detiene sicuramente un valore fondamentale nell’analisi e nel ricordo di un momento così tragico nella storia dell’uomo, un impegno che la donna rispetta quotidianamente grazie all’apertura del suo centro, l’Anne Frank Trust, dedicato alle vittime dell’Olocausto e alla memoria di un periodo così tragico.

Eva Schloss divenne sorellastra di Anna Frank a seguito del matrimonio della madre con il padre di Anna avvenuto nel 1953, molti anni dopo il conflitto mondiale. La ragazzina riuscì a salvarsi dalla deportazione degli ebrei ma rimase presto orfana di padre. Sfuggita alla violenza del fascismo, Eva riuscì a ritrovare la madre in Russia e visse con lei per molti anni fino alla conoscenza con Otto Frank, futuro marito della madre.

Proprio il padre di Anna e la giovane Schloss si impegnarono a lungo nel ritrovamento del celebre diario della ragazza, scritto di inestimabile valore che venne poi pubblicato in tutto il mondo e letto da milioni di uomini e donne di tutte le età. Il diario di Eva Schloss, dopo quello della sorellastra Anna, si prepara ad essere una delle opere storiche più lette, simbolo dell’Olocausto e dell’antisemitismo, piaghe dell’odio che abbracciarono la Germania, l’Italia, l’Ungheria e molti altri Paesi del mondo.

Photo Credits | Varesepolitica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>