Esce il 24 aprile “Giochiamo ancora” di Alessandro Del Piero

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Sembra che in questo periodo le biografie sportive vadano molto di moda. E qualche “movimento” all’interno del mercato letterario nostrano lo ha scatenato l’autobiografia di Alessandro Del Piero,  capitano della Juventus, in uscita il prossimo 24 aprile. La motivazione? La sinossi di “Giochiamo ancora”, pubblicata in modo erroneo da Amazon.it e rettificata a stretto giro di comunicato dal giocatore e dallo staff della casa editrice.

In realtà il tutto girerebbe attorno alle voci suffragate dalla sinossi, di un possibile ritiro del giocatore bianconero dal calcio. Motivazione per la quale il calciatore avrebbe ritenuto opportuno puntualizzare il tutto attraverso una nota pubblicata sul suo sito ufficiale. Ecco cosa era possibile leggere sul sito di Amazon:

Dopo vent’anni di straordinaria carriera Alessandro Del Piero lascia il calcio italiano. Ma lo lascia a modo suo. Con un agile, fresco e intenso libro in cui racconta ciò che ha imparato del gioco più bello del mondo. Il sacrificio, la lealtà, il lavoro di squadra, il talento sono alcuni dei valori che Del Piero ha incontrato e vissuto nella sua esperienza in bianconero e che, attraverso questo libro, diventano il suo lascito etico alle nuove generazioni.

Un riassunto di presentazione molto carino a livello stilistico ma considerato poco calzante a livello umano, subito rimpiazzato con la sinossi “originale”  che condividiamo con voi qui di seguito:

A vent’anni dal debutto nel calcio professionistico, dopo avere vinto (e vissuto) tutto con la maglia della Juventus e della nazionale italiana, Alessandro Del Piero vive un momento di svolta della sua carriera. Ha ancora voglia di vivere alla grande gli ultimi anni da calciatore, ma anche l’esperienza per affidare un primo bilancio alle pagine di un libro fresco, agile e intenso. Così Del Piero ha deciso di condividere quello che ha imparato del gioco più bello del mondo, compreso ciò che lo ha guidato in tutti questi anni: i valori che intende trasmettere, magari a chi oggi sogna di vestire quella maglia numero dieci.

Piccole differenze dal grande significato. Il libro affronterà ovviamente il racconto della vita del giocatore, tra gli alti e bassi della sua carriera e la crescita professionale  e personale raggiunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>