Donne che abbaiano e mordono

di isayblog4 Commenta

Spread the love

Il titolo la dice lunga: non si tratta di un classico romanzo rosa o di un racconto alla Sex and the City. Carmen, Susana e Rebeca sono donne che ci somigliano molto, alle prese con la lotta quotidiana per uno stipendio, per tenere in piedi un matrimonio, per sopravvivere alla depressione. Sono anche scorrette: Carmen, picchiata dal marito, si rifà su suo figlio, il ciccione, che lei odia profondamente e che finisce per essere il capro espiatorio dei problemi familiari.

Rebeca ha sposato un uomo molto ricco, anche se non sa bene da dove venga questa ricchezza né se suo marito sia davvero un buon marito. Naturalmente tratta male le donne di servizio.

Susana, invece, è odiatissima da tutti quelli che la conoscono: è sempre perfetta, non ha mai un capello fuori posto, arriva in ufficio in anticipo e vanta un’efficienza assolutamente anormale. E’ talmente precisa in tutto, che basta un dettaglio a farle capire che qualcosa nel suo matrimonio non quadra.

Mentre le loro vite e i loro matrimoni cominciano a sgretolarsi, le loro storie si intrecciano. La rivoluzione, però, non avverrà come nelle commedie che siamo abituate a vedere a cinema: cinque minuti, una veloce presa di consapevolezza e il ribaltamento delle proprie esistenze. No, in questo caso, le tre donne faranno una trafila che si avvicina molto a quella delle loro colleghe reali.

Questo romanzo mi ha colpita perché ha una modalità narrativa diversa da quelle a cui sono abituata: non è leggero come I love shopping, non è drammatico o pesante come certi romanzoni seri, non è politicamente corretto e le sue protagoniste sono donne che forse la maggior parte di noi giudicherebbe eccessive. Insomma, se avete voglia di qualcosa di diverso ve lo consiglio, soprattutto se siete abituate a condividere le letture con le amiche.

Una sensazione di dolore che non riuscì a controllare. Una diga che crolla. Un cuore che scoppia. Per quanto si coprisse il viso con l’asciugamano, per quanto trattenesse il respiro, non poté nasconderlo. Più sforzi faceva per arginare quel fiume di lacrime e singhiozzi, più forte era il pianto che le faceva tremare tutto il corpo. Intrappolata in un luogo pubblico, non aveva il coraggio di togliersi l’asciugamano dal viso, né di alzarsi, né niente. Aspettava solo il momento in cui sarebbe riuscita a fare un respiro profondo e a recuperare le forze per tornare in camera.

Autore: Ana Manrique
Titolo: Donne che abbaiano e mordono – Le tragicomiche avventure di Carmen e le altre
Traduzione: Francesca Livraghi
Editore: Sonzogno
Anno: 2011
Pagine: 272
Prezzo: € 17,00
ISBN: 978-88-454-2485-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>