La chimera di Praga, di Laini Taylor

di Barbara Commenta

Laini Taylor - La chimera di PragaKarou vive a Praga e parla perfettamente il ceco, ma nessuno sa nulla sulle sue origini, sulla sua famiglia e soprattutto nessuno sospetta quale vita conduca oltre le mura di quella che lei chiama abitualmente casa.

La sua migliore amica, Zuzana, si è rassegnata a vederla scomparire all’improvviso, per poi vederla tornare malconcia e con un segreto che non è assolutamente disposta a rivelare. I suoi amici ammirano le capacità artistiche di Karou: non solo disegna meravigliosamente, ma la sua fantasia non ha confini.

I suoi album raccontano di creature mitologiche e spaventose: chimere composte da parti di diversi animali e con sembianze parzialmente umane. Nessuno sospetta che le storie raccontate da Karou siano tutte vere e che quelle chimere non sono altro se non la sua famiglia.

Una famiglia che Karou adora, ma le cui decisioni spesso non comprende fino al momento in cui tutto cambierà e nella sua vita, durante uno dei viaggi misteriosi a Marrakech, comparirà l’essere più bello che lei abbia mai visto. Il più bello e il più terribile, con cui ingaggerà una lotta che la porterà a scoprire la verità su se stessa.

La Chimera di Praga è il primo volume di una trilogia e mi costringe a fare un passo indietro rispetto a quanto avevo scritto nella recensione di The Awakening: la scrittrice è statunitense e compone uno dei migliori fantasy per ragazzi che abbia letto di recente.

Taylor Laini riesce a miscelare sapientemente gli ingredienti tipici di questo genere di narrativa (il bene contro il male, un grande amore, angeli e demoni, adolescenti con super poteri) con storie e figure della mitologia più classica (chimere, guerre epiche). Quello che però mi ha colpito di più è la sua capacità narrativa.

Il romanzo non scorre via velocemente come gli altri. Non perché non sia ben scritto, ma perché è più denso di sfumature, più ricco di personaggi, più più sottile nella loro descrizione, con intrecci più articolati. Si fa gustare insomma molto più a lungo e fa venire a noi lettori l’acquolina in bocca per il film che ne verrà tratto.

Un’altra perlina si volatilizzò fra le sue dita. Poi un’altra. Questo, pensò, non è solo per oggi. E’ per tutto quanto. Per la sofferenza che la colpiva, come se fosse appena successo, nei momenti più impensati; per le bugie sorridenti e le immagini mentali di cui non riusciva a liberarsi; per la vergogna di essere stata tanto ingenua. Per il modo in cui la solitudine è ancora più dolorosa quando ci si torna dopo una tregua. Per l’anima è come rimettersi addosso un costume da bagno fradicio, soffocante e penoso.

Autore: Laini Taylor
Titolo: La chimera di Praga
Traduzione di Donatella Rizzati
Editore: Fazi
Anno: 2012
Collana: Lain
Pagine: 388
Prezzo: € 14,90
ISBN 978-88-7625-133-7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>