Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien: 4 motivi per leggerlo

di Valentina Cervelli Commenta

Definire “ Il signore degli anelli” di J.R.R. Tolkien un capolavoro, è semplicemente riduttivo. Detto questo non tutti se ne sentono attratti ad una prima analisi. Oggi vogliamo quindi aiutarvi a non perdere un simile libro dandovi quattro motivi per leggerlo.

Anche chi vi sta scrivendo, inizialmente non era stata attratta dal libro. Vi posso confessare candidamente che è stato in casa mia per tre anni prima che mi decidessi a prenderlo in mano ed a dargli fiducia. Non l’ho mai rimpianto, sebbene debba avvertirvi, non è una lettura che si esaurisce nel giro di un paio di giorni.

1) E’ il migliore libro fantasy mai scritto. E questo è un particolare sul quale non si può proprio soprassedere. Se vi è una storia epica degna di questa definizione è senza dubbio “Il signore degli anelli”. Tolkien ha fatto un lavoro magnifico nel caratterizzare i personaggi e creare per loro un mondo fantastico, sia nella locazione che nella storia. Sembra di vivere il romanzo e ciò che esso racconta. Sono pochi i libri che riescono in questo tentativo al 100% per quanto ben scritti ed ammirabili.

2) Se amate il film è perfetto per coprire i buchi mancanti nella narrazione. Personalmente sono stata fortunata: ho visto i film dopo aver letto il romanzo e sebbene qualcosa mi abbia lasciata perplessa nella visione delle pellicole, devo anche ammettere che è stato un piacere poter godere di un punto di vista di “vantaggio” rispetto a ciò che accadeva nello schermo.

3) E’ una grandiosa storia di amicizia ed amore. Hobbit, umani, nani ed elfi. Specie umanoidi differenti che collaborano per un solo ed unico scopo: il bene comune. Mettendo in pericolo la loro vita e creando degli incredibili legami personali, superando le differenze più grandi. Varrebbe la pena di leggerlo solo per l’intreccio relativo a questo particolare aspetto.

4) E’ scritto bene. Non è mai pesante. Dialoghi e descrizioni si intrecciano in un mix perfetto. E’ una delle più grandi peculiarità di Tolkien.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>