Decollo per Saturno, nuovo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano

di Giulia De Filippo Commenta

Dopo “Tuttolibri” e “Domenica”, ecco che venerdì 25 febbraio sbarca in edicola un nuovo inserto culturale dal nome “Saturno”. Sarà il supplemento de Il Fatto Quotidiano e sarà diretto da Riccardo Chiaberge, il quale è già pronto a traghettarvi su questo pianeta di artisti, scrittori e scienziati un po’ folli.

In questo mare di offerta culturale, Saturno si propone di aiutarvi nella scelta critica e consapevole che riguarda il mondo delle arti: “Non seguiremo le mode, saremo irriverenti coi mostri sacri della cultura sia di sinistra che di destra, cercando inoltre di abbattere gli steccati tra letteratura italiana e straniera, o tra narrativa e saggistica, tra fiction e non-fiction”, sottolinea Chiaberge. Non vi ritroverete a leggere le solite recensioni, bensì dei veri e propri percorsi di lettura intorno a una parola chiave in modo da ricostruire un certo contesto culturale di concetti tra le varie discipline.

Un supplemento di otto pagine caratterizzato da contenuti indipendenti, che strizzano l’occhio al mondo dei giovani, soprattutto per quanto riguarda argomenti come la tecnologia e l’universo online. Non mancheranno, comunque, articoli sui libri, sul cinema e sulle scienze.

Per promuovere l’iniziativa editoriale, Il Fatto Quotidiano ha deciso di coinvolgere personaggi noti che sposano la causa di Saturno. Il primo testimonial d’eccezione è Salvatore Settis, archeologo e rettore della Scuola Normale di Pisa: “Mi aspetto che Saturno parli di cultura e che attraverso la cultura parli dei problemi del paese, del problema della moralità, della legalità e della tutela del nostro patrimonio culturale. Oggi gli italiani sono molto malinconici, mi auguro che Saturno contribuisca a dare un po’ di speranza agli italiani”.

Un altro testimonial è l’attore Riccardo Scamarcio, che negli ultimi anni si è fatto portavoce della protesta contro i tagli effettuati dal governo al mondo dello spettacolo. Scamarcio spera che Saturno possa dare spazio a tutte le persone che desiderano esprimere le loro idee in modo libero e anticonformista, ai poeti, agli attori, ai pittori, a tutti coloro che contribuiscono a dare un’immagine dignitosa all’Italia, ai quali tuttavia spesso viene impedito di esprimersi pubblicamente anche per colpa della stampa italiana.

Il nuovo inserto ideato da Riccardo Chiaberge, già direttore del supplemento domenicale del Sole 24 Ore, si propone l’obiettivo di raggiungere la fascia di giovani che hanno manifestato un grande entusiasmo per la nascita de Il Fatto Quotidiano. Anche per questo motivo l’attenzione rivolta al web sarà di fondamentale importanza, soprattutto attraverso i contenuti multimediali presenti sul sito. Insomma, come consiglia Chiaberge: “Se siete stanchi dei soliti giri, delle solite facce che vedete in tv, scappate su Saturno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>