“Processo al maggiordomo”: nuovo ebook per Gianluigi Nuzzi

di Valentina Cervelli 1

Con il suo “Sua Santità” è stato in grado di sconvolgere il Vaticano dalle fondamenta portando alla luce scenari che nessuno avrebbe previsto. Nel suo libro Gianluigi Nuzzi ha portato alla luce nel maggio di quest’anno le carte segrete di papa Benedetto XVI, e con esso denunce di corruzioni, lotta di potere e cospirazioni. Alla fine di quel mese, fu arrestato Paolo Gabriele, aiutante di camera del papa. “Processo al maggiordomo” è la sua ultima intervista.

In questo ebook edito da Chiarelettere infatti l’autore inserisce l’intervista integrale fatta da lui a “maggiordomo” del papa, accusato di essere il responsabile della diffusione delle carte vaticane. Un intervento accompagnato da una selezione della sentenza di rinvio a giudizio nei confronti di Gabriele, sotto processo in Vaticano. Un’uscita in concomitanza con l’inizio del processo nei confronti dell’uomo, del quale si deve ancora comprendere il ruolo. I proventi della vendita del libro saranno destinati alla Comunità di San Benedetto al Porto gestita da don Andrea Gallo.

In qualsiasi modo si evolverà la vicenda penalmente per Paolo Gabriele, quello che Gianluigi Nuzzi ha voluto creare con la pubblicazione del testo integrale della sua intervista sembra voler essere un punto fermo dal quale partire per creare una visione dell’intera faccenda che elimini la monotonia della visione vaticana, parte lesa, e che apra ad una comprensione aperta, e forse più giusta. Non entreremo nel merito della vicenda. Quel che è certo è che “Sua Santità” ha scaldato e non poco gli animi della Chiesa.

Molti “intrighi di palazzo” che sono stati svelati dal libro di Nuzzi, e pesanti, ancor di più, probabilmente saranno le conseguenze. L’autore è nato a Milano nel 1969. E dopo una carriera costruita tra il “Corriere della Sera”, “Panorama” e “Libero”. È attualmente ideatore e conduttore del programma televisivo di approfondimento di temi politici e di attualità  “Gli Intoccabili” in onda su La7.

Photo Credit | Getty Images

Commenti (1)

  1. COL PROCESSO AL MAGGIORDOMO DEL PAPA LA GENTE , SI E’ RESA CONTO CHE EFFETIVAMENTE LE DIMOSTRAZIONI DELLA SCIENZA MONDIALE SERIA, CHE CLASSIFICA TUTTE LE RELIGIONI DEL MONDO” CIARLATANI”, IL PROCESSO E’ UNA CONFERMA ALLA CIARLATANERIA , SE IL PAPA FOSSE STATO INTELLIGENTE , AVREBBE EVITANTO L’INCRIMINAZIONE DEL SUO MAGIORDOMO CON UN PAIO DI SEMPLICI , ARGOMENTI , E PRECISAMENTE AVREBBE DETTO CHE I DOCUMENTI DEL VATICANO , NON HANNO NULLA DA NASCONDERE , APPARTENGONO ALLE VERITA’ DI GESU’ CRISTO, PER CUI IL MAGGIORDOMO NON E’ DA CONDANNARE , MA DA CASTIGARE ,COME FARGLI DIRE UN MILIONE DI AVE MARIE, DUE MILIONI DI PATER NOSTRO, TRE MILIONI DI GLORIA PATER, COSI FACENDO IL PAPA SAREBBE STATO SICURAMENTE AMMIRATO DA TUTTO IL MONDO , NONOSTANTE I SUOI ARGOMENTI CAMPATI IN ARIA PREGANDO UN FANTOMATICO DIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>