Muoviti!: il manuale che spiega il lavoro ai giovani

di Giada Aramu Commenta

 In un panorama sociale pieno di insidie e insicurezze, spesso è la nuova generazione a dover portare sulle spalle il peso dei numerosi errori del passato e del presente, una situazione complessa e che, per quanto tragica possa essere, deve essere considerata con serietà e con una grande energia. Per spronare i giovani di oggi e aiutarli nelle prime scelte di vita, gli autori Richard Bolles e Carol Christen hanno scritto e pubblicato Muoviti!, un libro-manuale di aiuto per tutti i ragazzi, un testo che nasce con lo scopo di dare loro consigli utili e suggerimenti pratici da seguire. Uno tra i primi consigli dati dai due autori è quello di accorciare il percorso degli studi o, se possibile, iniziare il percorso lavorativo già dall’età di 15 anni, una scelta da compiere con responsabilità e giudizio. Secondo gli autori infatti, la scuola e l’università limiterebbero nei tempi e negli sviluppi la la vita personale dei ragazzi che, ad oggi, inizierebbero una vita lontana dai genitori solo alle soglie dei trent’anni al termine di una laurea, un master o un dottorato, titoli scolastici importanti accompagnati però da contratti occasionali e lavoretti a progetto.

Per questo motivo i due scrittori consiglierebbero a tutti i ragazzi di iniziare la carriera molto presto, iniziando già fin dalla fine della scuola media inferiore a lavorare e cercare un proprio posto all’interno della società, un modo per poter delinare il proprio Curriculum Vitae e creare un’esperienza fondamentale che aiuterà il ragazzo a conoscere se stesso e lavorare sui propri limiti perseguendo l’obiettivo scelto. Il tema è ovviamente di grande attualità: in Italia i ragazzi che non sono inseriti in un percorso scolastico-formativo e  in un’attività lavorativa sono più di due milioni, la quota più alta in Europa che si rispecchia in un tasso di disoccupazione del 28,9%. Il libro vuole anche essere un forte strumento di aiuto e speranza: dice ai giovani di credere in se stessi, di scegliere la strada che si desidera e di seguire quel cammino fino in fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>