“Lei e Lui” di Mark Levy, recensione

di Valentina Cervelli Commenta

Lei e Lui” di Mark Levy è un libro difficile da giudicare con un semplice voto. Alterna piacevolezza ad uno stile non sempre omogeneo e da uno scrittore come quello francese, in tutta onestà, ci si aspetta qualcosina di più rispetto a ciò che ci offre in questo caso.

lei e lui marc levy

Se solo fosse vero” è un piccolo miracolo di questo scrittore. Con “Lei e lui” siamo distanti da quella piccola perfezione di quel capolavoro, ma ci troviamo comunque davanti ad una storia che intrattiene abbastanza bene il lettore per tutta la durata delle sue pagine. Si può dire che questo romanzo rispetto ad altre opere dell’autore sia un piccolo passo falso rispetto a ciò che a cui ha abituato tutti. Ma è da penalizzare per questo? Non penso proprio. Abbiamo due personaggi (onestamente) un po’ stereotipati ed impelagati in situazioni poco chiare a livello amoroso. si incontrano ed inizia un gioco di rincorse che non ho intenzione di anticiparvi.

Forse è proprio lo stare sul “filo del rasoio” dei due personaggi a rendere piacevole la lettura alla fine. Il modo di incontrarsi grazie ad “amici comuni” e delle situazioni esilaranti che conquistano il lettore nonostante tutto. La più grande pecca del libro è senza dubbio uno stile che è incomparabile a quello dei precedenti romanzi e che al lungo andare disturba chi è abituato al meglio. Ma va sottolineato che si tratta di qualcosa di puramente oggettivo. E’ un libro che consiglierei? Sì ma se non si hanno troppe pretese sia dal punto di vista della trama che dello stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>