Intervista a Recensioni Facciali, due chiacchere con Ramona e Jacopo

di Giada Aramu Commenta

Dopo averli presentati qui su Libri&bit non potevamo non intervistarli per voi e condividere una delle esperienze più originali mai avute qui sul web, l’intervista che abbiamo svolto con Ramona e Jacopo, ideatori del blog Recensioni Facciali: un sito in cui i libri più belli, e più brutti, vengono recensiti con una sola espressione, quella del volto! Pronti? Ne leggerete delle belle!

L&B: Ciao Ramona e Jacopo, grazie mille per la vostra disponibilità! Ho ammirato il vostro sito e devo ammettere che mi sono divertita molto. Siete pronti per qualche domanda?
RF: Siamo felici ti abbia divertito perchè il fine del blog è soprattutto questo: incuriosire, divertire e divulgare. Andiamo a palla direttamente sulle domande!

L&B: Quando e come è nato il sito Recensioni facciali?
RF: E’ nato durante un’afosissima giornata estiva padovana, dominata dai ventilatori e dalle zanzare, quando Jacopo decise, per gioco e per noia, di fotografare l’espressione che gli suscitava il libro che stava leggendo (La Strada di Mc Carthy). Vuoi per il caldo, vuoi per la sua faccia di gomma, venne fuori una foto molto “pertinente” sul tema del libro! In seguito ci hanno pensato i social network a dare il LA per la condivisione e apprezzamento del gioco in questione. Ramona però decise di razionalizzare il tutto creando il blog e gestendo di fatto il flusso delle Facce in arrivo da ogni dove.

L&B: Non vi mancano le recensioni fatte di parole? Confessate: le scrivete ancora?
RF: Non ci mancano, anche perché ce le spariamo ogni giorno da svariate fonti per ogni possibile acquisto (anche se spesso ti confondono solo le idee)! Le Recensioni Facciali non sono sostitutive, ma di sostegno alla causa della divulgazione del piacere della lettura. La chiave di lettura è l’ironia di fondo.

L&B: Qual è la recensione facciale più divertente? E quella che vi ha lasciato senza parole?
RF: Domanda difficile, forse la FACCIA #123 (Tre uomini in barca), ma non vogliamo essere troppo partigiani, anche la FACCIA #164 (300 degli amici di Gazduna) non scherza mica! Senza parole? Forse la FACCIA #105 (Fahrenheit 451), molto appropriata! Per fare i partigiani danche la FACCIA #230 (Dexter) è piuttosto spinta.

L&B: Facciamo un gioco, noi vi diciamo delle espressioni facciali e voi abbinate un romanzo: Bocca spalancata, occhi sgranati, Fronte corrugata, sguardo confuso, Grossa risata, Occhi lucidi e fazzolettino al naso, Sguardo tediato, noia mortale.
RF: Ok iniziamo.
Bocca spalancata, occhi sgranati: “Ubik” di P.K. Dick
Fronte corrugata, sguardo confuso: “L’aleph” di Borges
Grossa risata: “Il vangelo secondo Biff” di C. Moore
Occhi lucidi e fazzolettino al naso: “L’amico ritrovato” di Uhlman
Sguardo tediato, noia mortale: “Ulisse” di Joyce

L&B: Grazie ragazzi, siete fortissimi!
RF: Grazie a te Giada per l’interesse e per le domande divertenti da te poste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>