I migliori libri secondo Alessandro Baricco, prima parte

di Giada Aramu Commenta

Se siete lettori del quotidiano La Repubblica conoscerete già l’iniziativa di cui stiamo per parlarvi, ma nel caso in cui non ne siate a conoscenza e apprezziate Alessandro Baricco, vi invitiamo a seguire il post e ad appuntarvi, con carta e penna, i migliori libri selezionati dallo scrittore, consigli di lettura da annotare e sui quali riflettere. L’iniziativa, partita lo scorso novembre, non è ancora terminata tanto che, dei cinquanta libri promessi dallo scrittore, ad oggi il lettore potrà trovarne circa la metà, un mezzo percorso da seguire a perdifiato e scoprire fra qualche tempo, saturi di letture di ogni genere letterario, dal saggio al romanzo, dal trattato all’autobiografia. Pronti?

Una certa idea di mondo, i migliori cinquanta libri che ho letto:

– Truman Capote, Colazione da Tiffany
– Katie Hafner, Glenn Gould
– Andre Agassi, Open
– Isaiah Berlin, Le origini del Romanticismo
– Elizabeth Strout, Olive Kitteridge
– Richard Brautigan, American dust
– Pierre Hadot, Esercizi spirituali e filosofia antica
– Per Olov Enquist, Il medico di corte
– Paolo Villaggio, Fantozzi totale
– Antonio Pascale, Luca Rastello, Democrazia: cosa può fare uno scrittore?Javier Cercas, Anatomia di un istante
– Marc Fumaroli, Le api e i ragni
– Stefan Zweig, Magellano
– Mario Sconcerti, Storia delle idee del calcio
– William Goldman, La principessa sposa
– John M. Coetze, VergognaChrista Wolf, Nessun luogo, da nessuna parte
– Fred Vargas, La trilogia Adamsberg
– Rebecca West, Trilogia degli Aubry
– Lawrence Osborne, Bangkok
– Gianni Clerici, Divina
– Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo
– Yasunari Kawabata, La casa delle belle addormentate
– Leonard Elmore, Tutti i racconti western
– Dave Eggers, L’opera struggente di un formidabile genio
– Bill Bryson, Breve storia della vita privata
– Curzio Malaparte, La pelle
– René Descartes, Discorso sul metodo

Quanti di questi libri avete letto? Quali vi sono piaciuti e quali invece avete detestato fino dalla prima pagina? Fateci sapere la vostra opinione nell’attesa che gli altri titoli vengano presentati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>