Halloween: le letture dell’orrore

di isayblog4 Commenta

Questa sera molti bambini imbracceranno le loro borsette a forma di zucca per chiedere, di casa in casa, cioccolato, caramelle e confetti, cosa fare però dopo la cena e la raccolta dei dolci? Per aiutarvi a rendere la serata ancora più terrificante, abbiamo scelto di indicare qualche link dove potrete trovare i racconti di Halloween, storie dell’orrore da leggere prima di andare a letto.

Su La Tela Nera sono raccolte una dozzina di racconti da leggere direttamente on line e da stampare. Ogni storia è stata pensata e ideata per Halloween e, tra i protagonisti, troverete ragni, fantasmi, zombie e spiriti che torneranno per togliere il sonno agli esseri umani.

Per i bambini facilmente impressionabili potrete trovare a questo link favole, filastrocche, fiabe e racconti, storie dell’orrore molto più soft che ecciteranno i più piccini senza toglier loro il sonno. Nell’elenco sarà possibile trovare i grandi classici molto interessanti anche per gli adulti che vogliono tornare un po’ bambini: tra tutte, ecco fare capolino la storia di Jack la Lanterna, la storia dell’omino di marzapane e tanti storie di divertenti vampiri.  

Racconti e tante idee per spaventare i bambini in modo divertente e memorabile anche su Scheletri.com, il sito web che ospita tante storie divertenti da sfogliare e leggere prima di addormentarsi. Sullo stesso sito web troverete anche alcuni preziosi spunti per creare un segnalibro personalizzato e ispirato alla festa degli spiriti.

E per gli adulti? Halloween è una perfetta occasione per riscoprire gli autori delle storie del terrore più amate e conosciute. Fate un salto nella biblioteca più vicina a casa e cercate le opere horror di Poe, Bradbury, Lovecraft, Matheson, Cortázar, Buzzati, Moody. Un’alternativa per non perdere nessuna chicca? Cercate il volume della casa editrice Einaudi, Racconti di Halloween, una raccolta delle storie più spaventose scritte dalle penne italiane e straniere più famose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>