Come anima mai di Rossana Soldano, recensione

di Valentina Cervelli Commenta

Come anima mai di Rossana Soldano è un romanzo che dovrebbe essere consigliato a persone di qualsiasi età, nonostante alcuni difetti che ne caratterizzano la prima parte del racconto: e la ragione sta nel fatto che è capace di scatenare le emozioni giuste e forse potrebbe essere, in modo molto soft, uno strumento per far capire a chiunque che l’amore non deve avere ragioni né genere.

Storia LGBT da consigliare a tutti

Come anima mai è un romanzo ambientato in Inghilterra nel terzo decennio del ventesimo secolo, in un momento molto particolare per l’Europa: Hitler si stava muovendo per mettere in atto i suoi piani di conquista e nel regno inglese, chi veniva scoperto a condurre relazioni omosessuali veniva processato e incarcerato. La storia di Will e Lewis, da qualsiasi punto la si voglia vedere, è una boccata di aria fresca in un mondo che tutti noi abbiamo dimenticato.

Le origini di Come Anima Mai sono note a una buona fetta di lettori ma questo, a differenza di altre volte, non è un difetto ma un pregio: basta pensare a Cinquanta sfumature di grigio e alle sue di origini per avere l’immediata sensazione che in questo caso la qualità è decisamente migliore. Unico vero appunto che può essere fatto a questa lettura è che la prima parte risulta essere un po’ noiosa rispetto al suo proseguimento, dove con il passare degli anni la trama si infittisce di dramma e colpi di scena.

Stile di scrittura buono ma migliorabile

La colpa di questo deve essere data anche un po’ allo stile di scrittura di Rossana Soldano, molto piacevole quasi sempre ma un po’ ferruginoso all’inizio del libro. Man mano che si va avanti invece diventa sempre più coinvolgente, toccando il suo apice nel momento in cui la narrazione ha a che fare con la Seconda Guerra Mondiale e su come Will e Lewis vivono questo particolare periodo.

Senza spoilerare nulla, va detto che Come Anima Mai tocca le corde giuste perché è in grado di parlare al cuore di chi legge, portando a focalizzare la concentrazione sulla storia d’amore in tutta la sua purezza e il suo trasporto, facendoci capire quale sia la vera “Wonderland“: non un luogo, ma un rapporto, l’esistere l’uno per l’altro per respirare.

Come Anima Mai di Rossana Soldano è un romanzo LGBT consigliato a mani basse sia agli adolescenti che agli adulti, perfetto per rappresentare una lettura di evasione nel corso di una calda estate ma anche perfetto per chiunque abbia voglia di sognare.

Photo Credit | MM e Dintorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>