“Anche loro. Inquieti cercatori” di Vito Magno

di Daniela Commenta

anche loro inquieti cercatori vito magnoCentocinque interviste a uomini e donne del mondo dello spettacolo, cultura, religione e sport alla ricerca del senso della vita e delle cose che contano: sono le riflessioni raccolte da Vito Magno, sacerdote rogazionista, scrittore e giornalista, nel libro “Anche loro. Inquieti cercatori” pubblicato da Edizioni Messaggero Padova. Negli ultimi anni su Radio Uno Rai, nella rubrica “Oggiduemila”, un migliaio di persone famose hanno svelato al microfono di Vito Magno, un pezzo della loro parte più intima e vera, quella che spesso i riflettori della notorietà lasciano nell’ombra; questo libro ne raccoglie più di centro e offre confessioni inaspettate e a volte commoventi, sul senso della vita, sul valore del successo, sul dono del talento e sul loro rapporto con Dio.

Insieme agli aspetti personali emergono denominatori comuni, quali l’ammissione di essere inquieti cercatori della verità, la consapevolezza che il talento posseduto è un dono che viene da Dio, il riconoscimento della propria fragilità e l’incapacità del successo a soddisfare la sete di felicità.

Ogni intervista ci regala una confessione che viene dal profondo del cuore: c’è la saggezza del Dalai Lama, l’Islam moderato di Omar Sharif, il pensiero di uomini di Chiesa come Carlo Maria Martini ed Ersilio Tonini, ma anche scienziati, come Rita Levi Montalcini e Antonino Zichichi, scrittori come Umberto Eco, Susanna Tamaro e Alda Merini, registi e attori del calibro di Franco Zeffirelli, Ermanno Olmi e Carlo Verdone, e ancora Madre Teresa di Calcutta, Oreste Benzi e Luigi Giussani.

Molto interessante è notare come persone osannate dalla folla, invidiate e considerate quasi invincibili, abbiano smesso, in questa occasione, i costumi di scena per raccontare la loro sfera più intima e privata; come il danzatore Roberto Bolle, che confessa di farsi il segno della Croce ogni volta che sale sul palco, o come Fiorello che fa l’esame di coscienza prima di addormentarsi; e ancora: Giovanni Allevi che prega suonando il pianoforte e la solidarietà di Renzo Arbore nei confronti dei bambini non vedenti.

Il volume è pieno di curiosità: c’è Giulio Andreotti che svela alcuni retroscena delle aperture ecclesiali degli anni del papato di Giovanni XXIII, Francesco Messina che racconta la sua conversione, Vasco Rossi che confessa di aver scritto, da giovane, una messa e Francesco Guccini che afferma “Se Dio è morto, l’uomo è più solo”; non può mancare, naturalmente, il pensiero di Joseph Ratzinger quando era prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede prima di diventare Papa Benedetto XVI.

 

Titolo: Anche loro. Inquieti cercatori
Autore: Vito Magno
Editore: Edizioni Messaggero Padova – Rai Eri
Pagine: 376
Prezzo: 19 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>