Ereader, il primo prototipo era italiano

di Valentina Cervelli 1

 Alziamo le mani ed accettiamo che il primo prototipo di ebook reader fosse italiano.  Se fosse esistito l’ebook come lo conosciamo ora nel 1993 infatti, il primo lettore di libri elettronici sarebbe nato per volontà di Franco Crugnola e sua moglie Isabella Rigamonti. Furono loro a presentare una tesi di laurea in disegno industriale, 18 anni fa, sul libro elettronico.

Guardare le immagini del prototipo rispecchia in buona parte proprio i primi modelli di ereader giunti sul mercato.   Scherzosamente la coppia definiva il proprio progetto “Incipit” ,  con il nomignolo di “La lavagnetta”. Si trattava di un dispositivo di forma arrotondata chiamata ad incorniciare uno schermo decisamente ampio. Nel progetto ne era previsto anche un secondo, molto simile a quello oggi utilizzato nell’iPad.

Sulla parte inferiore era prevista tutta una serie di pulsanti di comando, mentre in alto, per la lettura dei testi, era previsto un ingresso per floppy disc o cd-rom. La beffa? Il progetto dei due architetti fu rifiutato dalla Microsoft, che non vi vedeva uno sbocco commerciale. Di certo ora l’azienda di Bill Gates vedrà in modo decisamente diverso l’intera faccenda.

Un invenzione che poteva avere un patrocinio tutto italiano è andata persa per la mancanza di fondi nella coppia per registrare il proprio brevetto:

Non penso che con un brevetto le cose sarebbero andate diversamente. Certo non sarei stato milionario. In ogni caso mi piace rendere pubblico il fatto che quell’idea ce l’abbiamo avuta io e mia moglie tanti anni fa. Purtroppo la tutela delle idee oggi non è una materia semplice. Basta una piccola modifica e il prodotto anche più originale diventa qualcosa diverso. Chi ha le vere idee non sempre viene tutelato, i diritti sono pochi tanto meno i riconoscimenti economici.

Non possiamo dire se Franco Crugnola ha più o meno ragione: di certo è impossibile non notare come il loro progetto sia stato l’antesignano dei moderni lettori.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>