Arriva in libreria Moshi Moshi di Banana Yoshimoto

di Valentina Cervelli Commenta

arriva libreria moshi moshi banana yoshimotoDa mercoledì 27 giugno sarà possibile trovare in libreria e presso i maggiori retailer online il nuovo libro di Banana Yoshimoto, autrice giapponese molto apprezzata nel mondo e nel nostro paese. Il titolo dell’opera è “Moshi moshi” e per la prima volta, un suo romanzo sarà disponibile immediatamente anche in ebook nei principali formati.

Il libro è edito da Feltrinelli e, dalle anticipazioni trapelate, tratterà ancora una volta di una figura di donna e della sua crescita interiore. Pagine dense di emozione e delicatezza. Banana è una scrittrice che può contare su una bibliografia di tutto rispetto. Figlia d’arte, nata a Tokyo quarantotto anni fa, è pluripremiata nel mondo intero. Qui in Italia è stata insignita del premio Scanno nel 1993, della Maschera d’Argento nel 1999 e del premio Capri recentemente, nel 2011.

Per farvi meglio comprendere il contenuto del libro ed invogliarvi, forse, ad un acquisto, divideremo con voi la sinossi dello stesso.

Dopo aver perso il padre in quello che ha tutta l’aria di essere stato un doppio suicidio d’amore, Yoshie si trasferisce dalla sua casa di Meguro a un minuscolo e vecchio appartamento a Shimokitazawa, un quartiere di Tokyo famoso per le sue stradine chiuse al traffico, i ristoranti, i negozietti, nonché meta degli alternativi della capitale. Qui Yoshie spera, aiutata dall’atmosfera vivace, di superare il dolore e dare una nuova direzione alla sua vita. Un giorno, però, sua madre le si presenta a casa all’improvviso con una borsa Birkin di Hermès e qualche sacchetto. Inizia così una bizzarra convivenza che unisce le due donne lungo il percorso di elaborazione del lutto che le ha colpite, le pone di fronte a verità inaspettate, le aiuta a scorgere fiochi lumi di speranza nel buio di una quotidianità ferita.

Moshi Moshi tradotto nella nostra lingua è il “pronto” che tutti quanti noi esterniamo alla nostra risposta telefonica.  Il libro racconta del rapporto di queste due particolari donne e di come sia possibile, anche quando le situazioni sembrano irrecuperabili, tornare a sorridere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>