Presentazione de Gli onori di casa, Alicia Gimenez-Bartlett

di Giada Aramu Commenta

 Uscirà il prossimo 10 gennaio il nuovo romanzo giallo di Alicia Gimenez-Bartlett, un’opera pubblicata dalla casa editrice Sellerio che sarà lanciata sul mercato il prossimo anno e che, in occasione del periodo natalizio, è già stata offerta in prenotazione in molte librerie on line. L’ultima opera della scrittrice, lanciata in Italia con il titolo Gli onori di casa e sarà inserita nella collana La memoria. L’opera vede l’ispettrice Petra Delicado e il suo aiutante Fermín Garzón in trasferta a Roma per risolvere un nuovo, misterioso caso.

Ecco la presentazione de Gli onori di casa, l’ultimo romanzo di Alicia Gimenez-Bartlett:

L’ispettrice Petra Delicado e il suo aiutante Fermín Garzón in trasferta a Roma. È stata riaperta una vecchia indagine le cui tracce portano proprio in Italia. I due sono ben contenti della novità. Si tratta di una storia che parte da lontano: un facoltoso imprenditore di Barcellona, Adolfo Siguan, con un debole per le giovani prostitute, rimane vittima di una coppia diabolica, che lo narcotizza per svaligiargli l’appartamento e finisce per ucciderlo sfondandogli la testa. Con l’arresto di Julieta, la ragazza che ha adescato Adolfo, e la morte violenta del suo protettore, il caso pare ormai chiuso, anche se la ragazza giura che non è stato il suo uomo a commettere il delitto ma un misterioso italiano scomparso nel nulla. Passano cinque anni. L’ancor giovane vedova della vittima, che non è mai stata persuasa dall’esito delle indagini, ottiene la riapertura del caso. È qui che entrano in azione Petra e Fermín, che dopo avere fortunosamente rintracciato l’ex prostituta Julieta, ormai riabilitata e uscita di prigione, riescono a farsi rivelare il nome dell’italiano. Sbarcati a Fiumicino, si ritrovano affiancati da due pari grado: un ispettore di Polizia e la sua giovane assistente. L’indagine è più intricata del previsto, piena di avventure e con un drammatico colpo di scena: Petra questa volta rischia davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>