Il custode dei 99 manoscritti, di Andrea Frediani

di Valentina Cervelli Commenta

Il custode dei 99 manoscritti, di Andrea Frediani è un libro che già dal titolo è facile ricondurre ad un particolare tema ed ad una specifica casa editrice che man mano si è andata specializzando in un certo tipo di letture. E’ un male? Assolutamente no, in entrambi i casi.

Talvolta si rimane quasi spaventati dal fatto di poter riconoscere con facilità la tipologia di libro con la quale si ha a che fare: è bene imparare a reagire a tale forma mentis ed alle sue conseguenze. Anche perché nel caso specifico Il custode dei 99 manoscritti di Andrea Frediani si rivela un libro piacevole da leggere, che senza avere troppe pretese è in grado di intrattenere. Non sempre quando ci si butta su questo particolare genere si riesce a tirare fuori buone opere: molti scrittori hanno fallito nell’approcciarsi anche se specializzati nello stesso. Andrea Frediani riesce con questo libro a dare vita ad una storia particolare e interessante facendola vivere all’interno di un contesto storico specifico, in una Roma speciale e in un lasso di tempo che ha dell’incredibile: 5 giorni e 5 notti.

Il ritmo è incalzante, la storia non è pesante da leggere ed i personaggi sono ben strutturati: che si ami o si odi il genere o l’autore, o si abbiano avute delle esperienze poco felici con entrambi, il custode dei 99 manoscritti è senza dubbio un romanzo storico che vale la pena di leggere ed assaporare in ogni singola pagina, senza farsi troppi problemi ed in qualsiasi momento della giornata. Perché va ammesso: a prescindere dai gusti personali non vi è niente di meglio che un buon thriller storico scritto bene.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>